in

WhatsApp sta sviluppando una funzionalità che consentirà agli utenti di modificare i colori delle app

L’app di messaggistica sta sviluppando una funzionalità che consentirà agli utenti di modificare i colori dei colori dell’app. Secondo il rapporto di WaBetaInfo, il nuova caratteristica consente agli utenti di modificare i colori delle app nella chat e di scegliere una tonalità di verde scuro per il testo sullo schermo.

L’ultimo strumento include nell’elenco delle nuove funzionalità che arriveranno presto su WhatsApp. L’app offrirà anche una funzione per modificare la velocità di riproduzione dei messaggi vocali. Attualmente, lo strumento è disponibile in versione beta. Ma l’azienda sta anche lavorando per svilupparlo per iOS.

Inoltre, la versione 2.21.60.11 di WhatsApp avrà una funzione per modificare la velocità dei messaggi vocali. Sarà disponibile in tre diverse opzioni di velocità: 1x, 1.5x e 2x.

Per gli utenti iOS, l’app di messaggistica funziona su un programma WhatsApp Web Beta. Lo stesso strumento è stato individuato a gennaio per gli utenti Android e per ora è in fase di sviluppo per una versione beta di iOS.

L’ultima funzionalità consentirà agli utenti di pubblicamente testare il supporto multi-dispositivo una volta che l’app l’ha distribuita. Ciò consentirà agli utenti di utilizzare WhatsApp Web senza mantenere i propri dispositivi connessi a Internet per tutto il tempo.

Il supporto multi-dispositivo fa parte di funzionalità multi-dispositivo più grandi che saranno disponibili in seguito per altri dispositivi mobili, menzionate nel rapporto WABetaInfo. Con un programma beta, è possibile connettere fino a quattro dispositivi desktop alla volta, incluso il servizio del portale Facebook.

È stato anche menzionato nel rapporto che le funzionalità potrebbero non essere supportate immediatamente come l’eliminazione dei messaggi. Gli altri strumenti come la chiamata potrebbero essere supportati nel caso in cui il destinatario delle chiamate / messaggi utilizzi anche l’ultima versione di WhatsApp.

Tuttavia, non è chiaro quando la società abbia introdotto queste funzionalità in una beta pubblica. Gli utenti iOS con una versione beta recente potrebbero non vedere questi strumenti poiché sono ancora in fase di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *