in

WhatsApp sta aumentando il livello di privacy per le sue app desktop e web

L’app di messaggistica di proprietà di Facebook WhatsApp sta aumentando il livello di privacy per le sue applicazioni desktop e web aggiungendo un nuovo livello di sicurezza. Grazie a questo aggiornamento, ora gli utenti di WhatsApp dovranno verificare prima di collegare i propri account al desktop o al web. La società realizzerà questa nuova funzionalità di WhatsApp per gli utenti di tutto il mondo nelle prossime due settimane.

Per verificare WhatsApp Web o desktop, gli utenti di WhatsApp Android possono utilizzare lo sblocco del viso o dell’impronta digitale. Tuttavia, gli utenti WhatsApp di iPhone dovranno confermare i propri account utilizzando Face ID. Questa conferma di sicurezza verrà visualizzata ogni volta che gli utenti collegano il proprio account WhatsApp a un laptop o PC diverso. Inoltre, questo processo arriverà prima della scansione del codice QR dallo smartphone.

Oltre a questa nuova funzionalità in cui l’azienda sta aumentando il livello di privacy, il gigante della tecnologia sta anche aggiornando l’interfaccia utente per WhatsApp Web sulle applicazioni mobili. Con questa interfaccia utente, gli utenti vedranno “Collega un dispositivo” invece dell’icona “+”. Tuttavia, questo non è un aggiornamento molto significativo perché gli utenti possono ancora guardare i dispositivi a cui sono collegati i loro account WhatsApp e scollegare il proprio dispositivo da qui stesso. Inoltre, il gigante della tecnologia rilascerà questa nuova versione beta dell’interfaccia utente Web di WhatsApp agli utenti all’inizio di questo mese.

L’app di messaggistica di proprietà di Facebook ha recentemente riportato in una versione l’ultima funzionalità e ha assicurato agli utenti che l’autenticazione biometrica è sicura. Secondo WhatsApp,

“L’autenticazione del volto e dell’impronta digitale avviene sul tuo dispositivo in modo da preservare la privacy: per impostazione predefinita, WhatsApp non può accedere alle informazioni biometriche memorizzate dal sistema operativo del tuo dispositivo.”

WhatsApp sta affrontando indagini da un paio di settimane a causa delle ultime modifiche ai suoi termini di servizio sulla condivisione dei dati degli utenti con la sua società madre, Facebook. Tuttavia, l’app di messaggistica ha ritardato l’introduzione della sua informativa sulla privacy aggiornata da febbraio a luglio. Gli utenti stanno ancora passando ad altre alternative, tra cui Telegram e Signal.

Oltre a questo, la società sta ulteriormente aggiungendo il supporto multi-dispositivo insieme a web e desktop. Questa funzione di supporto multi-dispositivo è stata individuata con il nuovo design del dispositivo di collegamento. Tuttavia, la società non ha rivelato alcun dettaglio su quando la funzione di supporto multi-dispositivo sarà disponibile per gli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *