in

Volume in calo nel CME Bitcoin Futures Presagita declino

Il volume in calo dei futures CME bitcoin (BTC) all’inizio di marzo indicava che il mercato era dovuto per una correzione, afferma un rapporto di Forbes.

Recentemente, il bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico poco meno di $ 65.000 alla luce della quotazione di Coinbase sul Nasdaq. Tuttavia, il mercato non è riuscito a consolidare tali guadagni, poiché la settimana successiva il bitcoin è sceso sotto i $ 50.000.

Secondo un Forbes rapporto, il picco di bitcoin visto da Coinbase potrebbe essere stato un’anomalia a breve termine. Dice che l’open interest (OI) nei futures bitcoin su CME era in calo dall’inizio di marzo. Ciò significa che l’interesse istituzionale potrebbe essere temporaneamente in calo e una correzione era inevitabile, afferma il rapporto.

Influenza delle istituzioni

Secondo i dati del rapporto, gli hedge fund hanno ridotto le loro posizioni corte di 4.800 BTC, che equivalevano al 10% di tutti i BTC OI la settimana prima. Hanno anche ridotto le loro posizioni lunghe di 1.990 BTC.

Poiché queste istituzioni più grandi forniscono una quantità significativa di liquidità sugli scambi crittografici, le loro azioni sono indicative del mercato nel suo insieme. Come spiega il rapporto, “il loro ridotto appetito per l’acquisto o la vendita di bitcoin forward si legge come una riduzione strategica della loro esposizione collettiva di bitcoin”.

Il rapporto sottolinea che il volume giornaliero sul mercato spot delle criptovalute, che è principalmente al dettaglio, supera i 100 miliardi di dollari. Sebbene sia molto più piccolo nel volume giornaliero, da soli $ 3 miliardi a $ 4 miliardi, l’attività dei futures bitcoin CME è un barometro della “propensione istituzionale all’assunzione di rischio”. Poiché le istituzioni più grandi hanno contribuito in modo significativo alla corsa al rialzo di bitcoin lo scorso anno, le cifre offrono una misura dell’attuale sentimento del mercato.

Prospettive a breve termine

Nonostante i prezzi dei bitcoin siano tornati a $ 55.000, il rapporto rimane scettico sulle sue prospettive a breve termine. Cita il mercato dei futures CME BTC ei segnali di analisi tecnica come indicatori negativi, fino a quando non ci sarà un interesse più rinnovato.

“La riduzione netta dell’OI può essere vista come una riduzione delle scommesse da parte delle istituzioni fino a quando l’azione dei prezzi spot BTC non porta più partecipanti”, riassume il rapporto.

Tuttavia, il rapporto sottolinea che i dati del mercato dei futures non suggeriscono un ribasso a lungo termine per bitcoin. Si conclude con diversi segnali che potrebbero invertire le prospettive di bitcoin. Il primo è naturalmente che i futures sui bitcoin stanno riprendendo volume. Un altro è un aumento dei partecipanti al mercato, simile a quanto visto lo scorso anno. Infine, un ultimo indicatore positivo sarebbe il bitcoin che chiude la settimana sopra i $ 56.000.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *