in

Valve licenzia lo sviluppatore di giochi da Steam, per aver chiamato intenzionalmente la sua azienda “ Very Positive ”

Le recensioni degli utenti svolgono un ruolo importante poiché di solito incoraggiano o scoraggiano la decisione di acquisto di molte persone. Ecco perché alcune grandi vetrine come Steam hanno progettato meccanismi per fornire rapporti equi sulla piattaforma. Approfittando dell’interfaccia utente di Steam, uno sviluppatore di giochi ha chiamato la sua azienda “Very Positive” sperando che gli utenti la confondano per un feedback positivo sul suo gioco. Valve ha presto scoperto questo inganno e da allora ha limitato lo sviluppatore per la manipolazione delle revisioni.

Essere ottimisti è una buona cosa, ma il file sviluppatore di giochi di Emoji Evolution sembrava avere altre intenzioni quando ha chiamato la sua azienda “Very Positive” nel tentativo di indurre in errore i giocatori a pensare che i suoi giochi avessero ottenuto buone recensioni su Steam ottenendo valutazioni molto apprezzate.

Senza dubbio, questo trucco ha meno probabilità di ingannare i giocatori esperti che capirebbero subito il trucco. Ma la piattaforma è visitata anche da milioni di altri giocatori creduloni che cercano di provare qualcosa di nuovo e che potrebbero scambiare il tag di riepilogo della recensione utente complessiva del gioco con sviluppatore e il nome dell’editore. Avendo una stretta vicinanza visiva, anche loro hanno lo stesso carattere e colore.

Quando il problema ha attirato l’attenzione del pubblico, il controllo di qualità di Valve è entrato in azione vietando l’account dello sviluppatore, che conferma in un tweet. Inoltre, ne ha dato a Vice sfondo su Emoji Evolution e il ragionamento per chiamare la sua azienda “Molto positiva”.

Secondo lo sviluppatore, “Loro [Steam users] trarre conclusioni sulle informazioni quando si vedono parole familiari e non passare molto tempo a leggere tutte le parole. ” Inoltre, ha aggiunto di aver notato i colori e la vicinanza del riepilogo delle recensioni di Steam e dei dettagli dello sviluppatore o dell’editore, che ha poi impiegato per questo trucco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *