in

Utilizzando il chip M1, Apple interrompe il caricamento laterale delle app per iPhone nei Mac

Di recente, in seguito all’annuncio di Apple di Mac alimentati da M1, la società ha evidenziato il modo in cui i nuovi Mac mini, Macbook Air e MacBook Pro da 13 pollici eseguiranno potenzialmente app iOS. La compatibilità incrociata è inserita in macOS Big Sur e viene attivata grazie al chip M1, simile al processore A14 dell’iPhone. Ora, la società sta interrompendo il caricamento laterale delle app per iPhone da parte degli utenti nei loro nuovi Mac.

Apparentemente, il motivo è che Apple vuole che le app per iPhone approvate vengano eseguite sul Mac e intende assicurarsi che queste app debbano essere scaricate dall’App Store. Poiché la maggior parte delle app per iPhone non sono prontamente disponibili per Mac, gli utenti utilizzano un’app iMazing sull’iPhone per copiare qualsiasi app da eseguire sul processore M1. Tuttavia, Apple sta impedendo loro di fare questa pratica.

Ora, si verifica un errore quando tentano di installare app per iPhone su M1 Mac, “questa applicazione non può essere installata perché lo sviluppatore non intendeva eseguirla su questa piattaforma”.

L’idea alla base di questo è che come sviluppatore non invia un’app per iPhone al Mac App Store, è impostata per non funzionare su Mac M1 anche se c’è un’area di lavoro. Questo è il vero modo giusto. L’esecuzione di un’app per iPhone su qualsiasi Mac M1 tramite iMazing è potenzialmente rischiosa in quanto possono accedere all’hardware specifico del Mac mini o MacBook e all’interfaccia utente di macOS. In realtà non funzioneranno su queste macchine nello stesso modo in cui funzioneranno su iPhone.

L’intero scenario ha anche un altro aspetto. Il caricamento laterale di alcuna app non è possibile su iPhone e iPad e ogni app dovrebbe arrivare tramite l’App Store. Su un Mac, il normale computer, caricamento laterale delle app per iPhone è possibile e può anche essere utilizzato per installare app prima che l’app store si evolvesse. Dare agli utenti un maggiore controllo è un approccio più utile.

In questo contesto, molti utenti possono vedere l’ultima mossa di Apple come restrittiva Mac OS, proprio come iOS è fermo. In risposta alla notizia, un poster in R / Apple su Reddit ha scritto: “Questo era ciò che mi preoccupava. Stavano per bloccare MacOS. ”

Pochi utenti lo hanno trovato apparentemente un non problema, però. Nello stesso sotto-forum di Reddit, un altro poster ha scritto: “Non proprio, non è come se stessi perdendo nulla rispetto alla versione Intel. Se iniziassero a bloccare le app al di fuori dell’App Store, ora sarebbe una storia diversa “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *