in

Ubuntu: aumenta lo scambio [Guide]

Durante l’installazione di Ubuntu, viene creato un file di scambio. Il file di scambio è in genere di circa 2 GB, anche se a volte può essere più grande. Questo file di scambio può fare il trucco per la maggior parte degli utenti di Ubuntu in questi giorni, poiché la maggior parte dei PC moderni ha molte prestazioni e RAM.

Se ti affidi molto allo scambio su Ubuntu perché utilizzi regolarmente la RAM fisica, il file di scambio da 2-4 GB non è sufficiente. Per fortuna, è possibile aumentare la dimensione dello scambio dal valore predefinito a qualcosa di molto più grande.

Ubuntu: aumenta lo scambio

Per avviare il processo di aumento delle dimensioni di scambio, dovrai aprire una finestra di terminale. Purtroppo, il file di scambio di Ubuntu è un file a livello di sistema e questo richiede l’accesso al terminale root per la modifica.

Per aprire una finestra di terminale sul desktop di Ubuntu, premere Ctrl + Alt + T sulla tastiera. In alternativa, puoi avviare il terminale cercando “Terminale” nel menu dell’app.

Disattiva lo scambio predefinito

Prima di poter creare un nuovo file di scambio, è necessario disattivare quello vecchio. Per disattivare il vecchio scambio, vai al terminale Linux ed esegui il file scambio comando sul file di scambio di Ubuntu situato nel file / directory.

sudo swapoff /swapfile

Una volta disabilitato il file di scambio di Ubuntu predefinito, verificalo. Puoi verificare lo scambio eseguendo il file gratuito comando con il -h opzione della riga di comando.

free -h

Guarda la colonna “Swap:”. Se dice 0B in ogni punto, hai effettivamente spento il file di scambio predefinito di Ubuntu. In caso contrario, riesegui il file scambio comando e riprova.

Elimina il file di scambio esistente

Ora che il file di scambio di Ubuntu predefinito è stato disattivato, deve essere eliminato dal sistema. Perché? Se non cancelliamo il file di scambio predefinito, potrebbe entrare in conflitto con il nuovo file di scambio che creiamo, poiché utilizzeranno nomi di file simili.

Per eliminare il file di scambio predefinito dal sistema Ubuntu, è necessario elevare la sessione del terminale all’account root. L’account root è l’unico account sul tuo sistema Ubuntu che può eliminare file e cartelle dal file / directory.

Per accedere all’account di root in Ubuntu, usa il sudo -s comando di seguito.

sudo -s

Una volta ottenuto l’accesso come root nel terminale, usa il file rm comando per eliminare il file di scambio di Ubuntu predefinito dal tuo computer.

cd /

rm swapfile

Quando il rm viene eseguito, il file di scambio di Ubuntu predefinito sarà eliminato dal sistema. Per confermare che è sparito, eseguire il ls comando nel file / directory. Se non vedi “swapfile” nell’elenco dei file, significa che è stato eliminato con successo.

ls

Crea un nuovo file di scambio

Ora che il file di scambio di Ubuntu predefinito è stato eliminato dal tuo sistema, è ora di crearne uno nuovo. Per creare un nuovo file di scambio, dovrai utilizzare l’estensione dd comando. Il dd il comando è utile e sarà in grado di creare un nuovo file di scambio grande o piccolo a piacere.

Per creare un nuovo file di scambio, devi prima determinare la dimensione in megabyte, poiché è quello che fa dd usi. Ad esempio, per creare un file di scambio da 8 GB, dovresti fare 8 x 1024, che calcola a 8192 MB.

Dopo aver calcolato quanto grande vuoi che sia il tuo nuovo file di scambio di Ubuntu, inseriscilo nel comando seguente per creare un nuovo file di scambio.

sudo -s

dd if=/dev/zero of=/swapfile bs=1M count=YOUR_MEGABYTE_NUMBER_HERE

Il dd il completamento del comando richiederà un po ‘di tempo. Al termine, il nuovo file di scambio sarà nel file / directory, dove si trovava il vecchio file di scambio.

Dopo aver creato il nuovo file di scambio, utilizza l’estensione chmod comando per aggiornare il file di scambio con le autorizzazioni corrette.

chmod 600 /swapfile

Abilita nuovo scambio

Con il nuovo file di scambio creato e le sue autorizzazioni aggiornate, è il momento di abilitare il nuovo scambio sul tuo sistema. Per fare ciò, dovremo utilizzare il file mkswap comando. Eseguirà la scansione del nuovo file di scambio e consentirà di utilizzarlo come spazio di scambio.

Usando il mkswap comando di seguito, abilita il tuo nuovo file di scambio in Ubuntu.

mkswap /swapfile

Una volta che il file mkswap comando viene eseguito, vedrai un output della riga di comando che dice “impostazione dello spazio di swap”, seguito dall’UUID di scambio e dalla sua dimensione.

Dopo aver eseguito il file mkswap comando, è ora di usare il swapon comando per attivare il nuovo file di scambio in Ubuntu. Usando il swapon comando di seguito, attiva il nuovo scambio in Ubuntu.

swapon /swapfile

Quando il nuovo file di scambio è attivato, sarai in grado di verificarlo eseguendo il file libero -h comando. Guarda sotto la colonna “Swap:” per confermare che funziona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *