in

Secondo quanto riferito, RTX 3070 Ti e RTX 3080 Ti arriveranno con il limitatore di mining Ethereum

La maggior parte dei giocatori ha accolto con favore la decisione di limitare gli RTX 3060 Estrazione di Ethereum mentre Nvidia afferma che non avrebbe paralizzato l’efficienza delle ultime schede sul mercato. Non ha mai menzionato nulla sui modelli in arrivo.

È stato riferito che le imminenti RTX 3080 Ti e RTX 3070 Ti di Nvidia saranno dotate di limitatore di mining Ethereum. I prossimi driver per la carta possono rilevare “attributi specifici dell’algoritmo di mining di criptovaluta Ethereum, limitare il tasso di hash, o l’efficienza di mining di criptovaluta, di circa il 50%”, ha detto Nvidia.

Nvidia ha affermato che non sta limitando le prestazioni delle GPU già vendute, in risposta alla domanda che un limitatore non bloccabile influirebbe su altre schede basate su Ampere che eseguono lo stesso driver.

Kopite7kimi, un leaker affidabile, ha riferito che lo stesso limitatore di mining di Ethereum sarebbe stato avviato anche per le prossime carte di Nvidia. In particolare, si riferisce alla tanto attesa RTX 3080 Ti che mostra le caratteristiche “12G 19Gbps ​​VRAM e un ETH mining nerf”.

Ae per Videocardz‘rapporto, Nvidia ha informato i soci AIB dell’RTX 3080 Ti con limitatore di data mining. Supponiamo che questo sia il percorso intrapreso da Nvidia. E vorrei che qualsiasi RTX 3070 Ti fosse nerfata per ridurre i tassi di hash di Ethereum. Potrebbe diventare una pratica standard per gli ultimi dispositivi RTX poiché Nvidia ha le proprie schede CMP specifiche per il mining.

Si prevedeva che l’RTX 3080 Ti avesse una memoria GDDR6X da 20 GB a 320 bit. Ora dovrebbe arrivare con 12 GB di GDDR6X a 384 bit. Le voci suggeriscono anche che RTX 3080 Ti sarà dotato di GPU GA102 con 10.240 core CUDA. Potrebbe essere rilasciato ad aprile, ma la data esatta di lancio non è ancora chiara.

L’acquisto di una carta di alta qualità che forma sarebbe “molto sciocco”, come menzionato nel rapporto di Jon Peddie Research.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *