in

Realme ha ottenuto la settima posizione nel mercato mondiale degli smartphone: ecco i dettagli

Oggi, Realme ha dichiarato di aver spedito 42 milioni di smartphone l’anno scorso. Secondo una dichiarazione odierna di un’azienda, aveva etichettato il settimo posto nel mercato mondiale degli smartphone. È stato definito il marchio in più rapido miglioramento dell’anno da Counterpoint Research nell’ultimo trimestre del 2020.

Inoltre, secondo lo stesso rapporto della società di ricerca, Realme ha migliorato un enorme volume di spedizioni del 65% su base annua nell’ultimo trimestre del 2020. Questo è notevolmente inferiore al 2019, dove si è sviluppato di ben il 417%. Tuttavia, ciò è dovuto alla pandemia di coronavirus, che ha richiesto un crollo generale delle spedizioni di smartphone in tutto il mondo.

Secondo l’ultimo rapporto pubblicato dalla società di ricerca,

“Il mercato globale degli smartphone è diminuito dell’1% su base annua nel quarto trimestre del 2020. Tuttavia, il mercato è aumentato dell’8% su base trimestrale nel quarto trimestre del 2020, riprendendosi dall’impatto globale di COVID-19.”

La spedizione dell’azienda è aumentata da 25,7 milioni nel 2019 a 42,4 milioni l’anno scorso. Ora parlando della quota di mercato complessiva, è passata dal 2% nel 2019 al 3% nel 2020.

Per quanto riguarda l’ultimo trimestre del 2020, Realme ha spedito 14 milioni di telefoni cellulari nell’ultimo trimestre del 2020. L’azienda ha spedito 7,8 milioni di smartphone nell’ultimo trimestre del 2019.

È interessante notare che, nonostante la pandemia di coronavirus in corso, la quota di mercato di Realme è aumentata dal 2% al 4% nello stesso periodo. Tuttavia, il suo incremento è diminuito dall’80% su base annua nell’ultimo trimestre del 2019 al -5% su base trimestrale.

Madhav Sheth, Vice President, Realme e Chief Executive Officer, Realme India & Europe, ha affermato che,

“In Realme, seguiamo la nostra filosofia, il coraggio di saltare in prima linea nell’innovazione, nel design e nel valore del prodotto, che è qualcosa con cui i giovani possono entrare in sintonia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *