in

“Probabilmente Bitcoin non sarà regolamentato”, afferma il governatore di Riksbank

Secondo il governatore svedese della Riksbank Stefan Ingves, le criptovalute come il bitcoin alla fine verranno regolamentate.

“Quando qualcosa diventa abbastanza grande, entrano in gioco cose come gli interessi dei consumatori e il riciclaggio di denaro sporco”, Ingves ha detto a Bloomberg. “Quindi ci sono buone ragioni per crederlo believe [regulation] accadrà.”

Nel frattempo, secondo il ministro dei mercati finanziari svedese, Asa Lindhagen, il governo sta già inasprendo gli standard per le piattaforme di scambio di criptovalute.

Tuttavia, ha descritto il processo più come un “work in progress a livello internazionale”. Ha inoltre definito il rischio di riciclaggio di denaro transfrontaliero con le criptovalute un “problema molto importante”.

Voci dei banchieri centrali

Pur non condannando apertamente le criptovalute, Ingves ha prestato la sua voce a un’ondata di opinioni pubbliche da parte dei banchieri centrali.

Mentre molti sono semplicemente scettici, altri hanno assunto posizioni più intransigenti contro le criptovalute. Ad esempio, il vicepresidente della Banca centrale europea Luis de Guindos ha affermato che gli investimenti in criptovalute hanno “fondamenti deboli” e non sono beni reali.

Inoltre, il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha avvertito che le criptovalute non hanno valore intrinseco. Ha anche riconosciuto che il loro “enorme entusiasmo” era “pericoloso”.

Allo stesso tempo, altri hanno adottato una prospettiva più sfumata per le risorse alimentate dalla tecnologia di contabilità digitale.

Di recente, il governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda ha definito il trading di bitcoin speculativo e volatile, affermando che “è a malapena usato come mezzo di regolamento”. D’altra parte, Kuroda ha fatto un’eccezione per le stablecoin poiché hanno risorse per sostenere il loro valore.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha condiviso una prospettiva simile sulle stablecoin, ma ha affermato che la loro protezione non era sufficiente.

Tuttavia, sfruttare i vantaggi delle stablecoin fornendo al contempo una protezione adeguata sarebbe un motivo per emettere una valuta digitale della banca centrale (CBDC).

CBDC svedese

Si scopre che la Svezia è tra i paesi con i progetti CBDC più avanzati fino ad oggi. Di recente, la Riksbank ha annunciato che lavorerà con un prestatore commerciale nella prossima fase di test del suo CBDC.

I test si concentreranno su come la valuta digitale proposta dal paese, la corona elettronica, gestirebbe i pagamenti nel mondo reale.

L’uso del contante in Svezia sta in gran parte evaporando, quindi le autorità vogliono assicurarsi che le criptovalute non riempiano il vuoto. Ingves aveva precedentemente stimato che la Svezia potrebbe emettere la sua corona elettronica in circa cinque anni. Ha notato che la regolamentazione delle criptovalute “probabilmente arriverà in momenti diversi in aree diverse”.

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito Web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è strettamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *