in

Perché la conferenza tecnologica IFA 2021 di Berlino è stata annullata? Ecco il motivo

L’impatto delle incertezze sulla salute globale è ancora prevalente. Ora il vertice tecnologico IFA 2021 di Berlino è stato annullato a causa dell’attuale pandemia. Dopo essere diventato uno dei tanti eventi di persona rinviati a causa del Covid-19 nel 2019, gli organizzatori avevano programmato un “ritorno su vasta scala” dal 3 settembre al 7 settembre.

Anche questa volta non vedremo l’IFA 2021. Il team amministrativo di IFA segnalato che “la rapida comparsa di nuove varianti COVID-19” è la principale causa di cancellazione degli eventi. Si riferisce a quelli dell’Asia meridionale come motivo di preoccupazione; il modulo B.1.617 è più contagioso delle varianti precedenti. È diventata una variante dominante in India e si è diffusa in oltre quaranta altri stati.

Le “continue incertezze sulla velocità del lancio dei programmi di vaccinazione in tutto il mondo” sono un altro fattore che contribuisce.

Abbiamo sentito che circa l’80% dello spazio espositivo all’IFA 2021 era stato ritirato dall’ordine il mese scorso e si prevedeva che sarebbe stato prenotato al 100% alla fine di maggio. Non abbiamo ancora informazioni sul fatto che gli organizzatori prevedano di condurre l’IFA 2021 online.

Kai Hillebrandt, presidente del consiglio di sorveglianza di GFU Consumer & Home Electronics GmbH, ha affermato che “ci sono molte incertezze ora. Diventa quasi impossibile per chiunque pianificare in modo responsabile la propria partecipazione a qualsiasi fiera commerciale ”.

“Gli sforzi per contenere questa pandemia – dall’introduzione dei programmi di vaccinazione alla ripresa dei viaggi internazionali – non sono avvenuti al ritmo che avevamo sperato. Alla luce di questi sviluppi, questa decisione difficile e deludente era inevitabile ”, ha dichiarato Martin Ecknig, CEO di Messe Berlin.

Resta da vedere che questa decisione influenzerà il Mobile World Congress, che si è tenuto a Barcellona dal 28 giugno al 1 luglio. La nota cifra di 100.000 partecipanti si è ridotta a circa 50.000. L’evento sembra traballante poiché Lenovo, Sony, Nokia, Samsung, Facebook, Oracle ed Ericsson confermano la loro assenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *