in

Per avvisare gli utenti, Apple sta aggiungendo uno strumento anti-stalker alla sua app Dov’è

Uno strumento anti-stalker viene aggiunto alla sua app Find My per avvisare gli utenti se AirTag o altri tracker vengono utilizzati per seguirli intenzionalmente.

La nuova versione di iOS 14.5 beta sta arrivando con avvisi “Sicurezza articolo”. Questi avvisi consentono agli utenti di sapere se il tracker di una terza parte, che non è di proprietà dell’utente, “si sta muovendo con te”.

Questa nuova funzionalità di un file an strumento anti-stalker utilizzerà un potenziale spazio vuoto che potrebbe consentire a una persona malvagia di impostare un dispositivo compatibile con Dov’è su una persona incauta per individuare qualcuno.

Se la funzione arriva al lancio finale di iOS 14.5, Apple invierà avvisi agli utenti nel caso in cui venga rilevato qualcosa di strano insieme alle loro attività. Secondo il blogger di Apple, lo screenshot condiviso di Benjamin Mayo della funzione su Twitter, si prevede che Apple supporterà le persone a mantenere attivi gli avvisi di sicurezza degli oggetti (tramite 9to5Mac).

Se gli utenti tentano di disattivarlo, vedranno un avviso che recita: “Il proprietario di un elemento sconosciuto sarà in grado di vedere la tua posizione e non riceverai più notifiche quando un elemento sconosciuto viene trovato in movimento con te”.

Quindi, Apple spiega che ci sono più possibilità che tu venga perseguitato se questa funzione è disattivata nel tuo dispositivo. L’introduzione di questa funzionalità è un passo saggio e non è stato nemmeno pensato fino ad oggi.

Il potenziale dell’app Trova il mio è di supportare centinaia di milioni di telefoni sulla rete Apple per consentire agli utenti di rintracciare gli oggetti smarriti. Apple intende anche aprire l’app Trova la mia a tracker di terze parti come i dispositivi con marchio Tile e il suo prossimo lancio di AirTag.

Come suggerito da questa nuova funzione, questa funzione di supporto potrebbe essere utilizzata in modo improprio dalle persone per pedinare le attività di un utente di iPhone, nel caso in cui dovessero mettere un piccolo tag nella loro borsa o valigia, per esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *