in

Ora gli utenti Apple possono esportare la loro libreria di foto di iCloud su Google Foto

I servizi interoperabili hanno sempre un vantaggio sugli altri. Consentono agli utenti di agire rapidamente su tutti i servizi mentre acquisiscono i dati quando è conveniente. Apple ha introdotto un nuovo terreno che consente agli utenti di scaricare i video e le immagini della libreria di foto di iCloud e quindi importarli su Google Foto.

Il Cupertino chiarisce come gli utenti possono farlo, ed è abbastanza facile. Gli utenti possono scaricare i propri dati dalla dashboard sulla privacy di Apple, selezionando l’opzione per “trasferire una copia dei dati” e Apple gestirà il resto.

Inoltre, il azienda ha detto che i formati di foto come png, gif, jpg, webp e formati plus come mod, avi, tod, mmv, asf, mov, mpg, divx, 3g2, 3gp, mts, m2t, m2ts e mkv dovrebbero essere portatili e questo il sistema può richiedere da tre giorni a una settimana.

Ma secondo Il rapporto di The Verge, le foto dal vivo, gli album intelligenti, l’album condiviso e il contenuto del flusso di foto sembrano non arrivare al tuo archivio scaricabile. I video e le foto che non fanno parte della tua libreria (quelli condivisi con te) non saranno trasportabili. In poche parole, l’esportazione del tuo disco iCloud potrebbe implicare la perdita di alcuni tempi di qualità che sono stati raccolti come immagini dal vivo.

Come da MacRumours, la libreria di foto di iCloud esporterà solo l’ultima versione di una foto e le immagini copiate verranno esportate in una singola immagine. Tuttavia, la funzione sarà disponibile per utenti di paesi selezionati come Canada, Islanda, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Australia, Liechtenstein, Norvegia, Regno Unito e UE.

In particolare, il servizio non preleverà i tuoi dati dai server Apple. Ma se ti stai davvero trasferendo su Andriod, potresti dover rimuovere manualmente i tuoi dati da iCloud. Apple ti avviserà inoltre che devi avere una memoria dati aperta quando trasmetti i tuoi dati o non completamente se i tuoi dati verranno trasmessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *