in

Non siamo in Bitcoin, afferma il CEO di Giant EU Bank HSBC

HSBC ha ribadito che non ha intenzione di lanciare un trading desk di criptovaluta o di offrire Bitcoin come opzione di investimento ai suoi clienti. Secondo l’istituzione, l’asset digitale è troppo volatile e manca di trasparenza.

“Non ci piacciono i Bitcoin”

L’attuale situazione del mercato delle criptovalute continua ad essere altamente instabile, alimentata principalmente dalle intenzioni della Cina di reprimere il mining e il trading con l’asset digitale principale.

In quanto tale, non sorprende che un’altra grande istituzione abbia condiviso pensieri negativi sulla questione. CEO esclusivo di HSBC – Noel Quinn – rivelato a Reuters che Bitcoin non è una risorsa interessante per la più grande banca in Europa e che non hanno intenzione di fornirlo all’interno della loro attività di gestione patrimoniale:

“Data la volatilità, non siamo in Bitcoin come una classe di attività, se i nostri clienti vogliono essere lì, ovviamente lo sono, ma non lo stiamo promuovendo come una classe di attività all’interno della nostra attività di gestione patrimoniale.”

Quinn ha anche espresso un’opinione sulle stablecoin. Nonostante abbia sottolineato che sono garantiti da attività di riserva, vede anche alcuni problemi:

“Quindi si arriva a stablecoin che hanno un sostegno di riserva dietro di loro per affrontare le preoccupazioni sul valore memorizzato, ma dipende da chi è l’organizzazione sponsor, più la struttura e l’accessibilità della riserva.”

La posizione di HSBC contro l’offerta di criptovalute contrasta con le principali istituzioni bancarie rivali come Goldman Sachs e UBS, che esplorano modi per fornirle come prodotti di investimento ai propri clienti.

Transazioni crittografiche bloccate da HSBC

Non molto tempo fa, la banca britannica ha vietato ai propri clienti di interagire con le risorse digitali. Secondo il rapporto di gennaio 2021, HSBC ha bloccato le transazioni da o verso gli exchange di criptovalute poiché richiede un approccio pesante a Bitcoin.

Il gigante bancario, tuttavia, è diventato famoso nel recente passato in quanto ha consentito ai truffatori di trasferire milioni di dollari in tutto il mondo in un tipico schema Ponzi. Secondo la BBC, i file hanno mostrato che la truffa sugli investimenti è iniziata subito dopo che la banca è stata multata per la cifra record di 1,9 miliardi di dollari negli Stati Uniti per riciclaggio di denaro.

I documenti trapelati presumevano anche molte altre importanti istituzioni di simili operazioni fraudolente come JP Morgan Chase, Deutsche Bank, Barclays Bank e Standart Chartered.

Immagine in primo piano per gentile concessione di TheGuardian

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *