in

Microsoft, Google e Qualcomm non sono contenti dell’acquisto di Arm da parte di Nvidia

I chip Arm si sono rivelati succhiatori per il mondo grazie al modello di business unico di Nvidia, consentendo ad altri di concedere in licenza i suoi progetti. Ad alcuni dei maggiori clienti di Arm non piaceva che Nvidia monitorasse la tecnologia attraverso un acquisto. Pertanto, stanno costringendo le autorità di regolamentazione a controllare la potenziale indicazione antitrust.

L’annuncio di Nvidia di acquistare Arm per l’enorme cifra di 40 miliardi di dollari ha scioccato alcune delle più grandi aziende tecnologiche. È costretto a modificare il panorama dei semiconduttori e ad ampliare gli effetti di Arm oltre gli smartphone e l’Internet delle cose. Perfino è stata considerata una cattiva idea da Hermann Hauser, co-fondatore dell’azienda, poiché Arm probabilmente non sarà in grado di mantenere la sua natura neutrale perché molte delle sue licenze sono rivali di Nvidia.

Sebbene molte delle società dipendenti non siano soddisfatte del modello, Nvidia ha detto ai suoi regolatori negli Stati Uniti, nel Regno Unito, nell’UE e in Cina del suo impegno a mantenere il modello di licenze aperte di Arm e la neutralità del cliente. Quindi, giganti della tecnologia come Microsoft, Google e Qualcomm hanno condiviso le loro preoccupazioni con le autorità governative che desiderano che tengano d’occhio l’acquisizione. Aziende come Samsung, Apple, Amazon, Intel, AMD, NXPHuawei e MediaTek dipendono dall’accesso al design e al software del chip di Arm. Ricorda che questi diventeranno ancora più costosi sotto la proprietà di Nvidia.

Come CNBC Secondo quanto riferito, Qualcomm è il più risoluto a vedere l’acquisizione bloccata dai regolatori, poiché ritiene che potrebbe portare a Gatekeeping di Nvidia componenti necessarie della proprietà intellettuale di Arm.

Sono passati anni da quando Arm è stato spiegato come un “abilitatore della concorrenza” grazie al suo modello di business, davvero unico nel settore dell’hardware. I clienti di Nvidia, grandi e piccoli, producono un ciclo di feedback che porta a miglioramenti costanti dei suoi progetti di chip e un ambiente ideale di processori standard e personalizzati per varie applicazioni.

Nvidia intende costruire su quel modello di licenza aperta aggiungendo un po ‘delle proprie capacità di proprietà intellettuale, ricerca e sviluppo nel mix. Nvidia sta visualizzando il “mercato indirizzabile di destinazione della società combinata”, che è calcolato a $ 250 miliardi entro il 2023. Vuole il dominio in tutti i campi dell’informatica, come consumatore, impresa e industria.

Nvidia acquista armi

Le 530 licenze di Arm potrebbero avere impatti immensi, sebbene Nvidia la dichiari come un’idea in crescita aziendale. Nel suo recente rapporto trimestrale, Arm ha rivelato che i suoi progetti sarebbero stati costruiti in circa 842 chip al secondo entro la fine del 2020, il che deve fornire una prospettiva sulla sua scala di successo. Le autorità di regolamentazione dovranno supervisionare un lungo processo di revisione per garantire che questa acquisizione non influisca sulla concorrenza. Allo stesso tempo, i rivali del settore tecnologico creano problemi per la capacità di Nvidia di concludere l’affare.

Le grandi aziende tecnologiche come Microsoft, Google, Amazon e AMD stanno ora sviluppando progetti Arm personalizzati basati su silicio e vogliono evitare la situazione di x86 per la prossima volta in cui il mercato è chiuso a nuovi concorrenti. È ancora più essenziale per le startup che utilizzano l’accesso gratuito al 75% del portafoglio di chip di Arm per l’innovazione hardware all’avanguardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *