in

Lo scambio di criptovaluta turco Vebitcoin ha account bloccati a seguito di tensioni finanziarie

L’exchange di criptovalute turco Vebitcoin ha bloccato i suoi conti bancari onshore a seguito delle recenti notizie secondo cui l’exchange sta combattendo con tensioni finanziarie.

Reuters lo ha fatto segnalato che Vebitcoin è attualmente oggetto di indagine da parte delle autorità. L’azione contro l’exchange è stata intrapresa dopo che Vebitcoin aveva annunciato che avrebbe interrotto tutte le sue attività di trading. La borsa ha citato tensioni finanziarie per i motivi legati all’arresto delle operazioni.

Un altro colpo al mercato turco delle criptovalute

La notizia arriva come un duro colpo per i commercianti di criptovaluta turchi che hanno dovuto affrontare la recente chiusura di un altro scambio locale questa settimana.

Vebitcoin ha dichiarato di aver interrotto tutte le attività al fine di “soddisfare tutti i regolamenti e le richieste”. In un comunicato pubblicato su Sito web di Vebitcoin, l’annuncio dice “A causa dei recenti sviluppi nel settore della criptovaluta, le nostre transazioni sono diventate molto più intense del previsto. Vorremmo affermare con rammarico che questa situazione ci ha portato a un processo molto difficile nel campo finanziario. Abbiamo deciso di cessare le nostre attività per adempiere a tutti i regolamenti e reclami “.

Il CEO di Thodex in fuga con 2 miliardi di dollari

La notizia arriva giorni dopo che un altro scambio di criptovaluta turco, Thodex, ha visto il suo CEO, Faruk Fatih Ozer, semplicemente scomparire con una stima di 2 miliardi di dollari di fondi. Lasciando agli utenti nessun accesso ai propri fondi o alcun modo per prelevare.

Le autorità hanno agito rapidamente nel tentativo di trovare l’Ozer. Nel frattempo, 62 persone sono state arrestate e detenute in relazione a denunce di frode allo scambio. Attualmente si prevede ancora che altre 16 persone vengano arrestate.

Autorità in Turchia si sono mossi rapidamente nello staff di Vebitcoin dopo l’annuncio. Quattro membri del personale amministrativo sono stati arrestati con l’accusa di frode.

Leggi turche che reprimono le criptovalute

La notizia arriva come un duro colpo per i commercianti di criptovaluta nel paese. La banca centrale turca aveva già adottato misure per vietare i pagamenti in criptovaluta. Citando che i pagamenti in criptovaluta potenzialmente presentano perdite non recuperabili per investitori e trader.

Gli ultimi sviluppi ora vedono due scambi di criptovaluta turchi che interrompono gli affari in quelle che sembrano essere questioni fraudolente. La mossa potrebbe probabilmente portare più interventi del governo in futuro.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *