in

Ledger affronta una causa per massicce violazioni dei dati

Secondo i documenti legali ripubblicati su Scribd, lo studio legale Roche Freedman ha presentato una denuncia formale contro Ledger e Shopify il 6 aprile per conto di due principali querelanti.

Ledger ha subito una serie di violazioni dei dati nel 2020 e una era collegata alla piattaforma di e-commerce, Shopify, che ospita i negozi ei prodotti dell’azienda.

Ledger ha ammesso la responsabilità per l’incidente di Shopify in cui un dipendente disonesto ha fatto trapelare i dettagli personali di 20.000 clienti nel dicembre 2020. Questa violazione si è aggiunta a quella nell’estate dello stesso anno che ha portato a trapelare online i dettagli di 292.000 clienti di Ledger.

Il class action a nome dei querelanti John Chu e Edward Baton si apre con:

“I querelanti chiedono un risarcimento per i danni sostanziali a livello di classe che Ledger e la cattiva condotta di Shopify hanno causato in connessione con una massiccia violazione dei dati del 2020 che quelle società hanno negligentemente consentito, sconsideratamente ignorato e quindi intenzionalmente cercato di coprire”

Ledger mantiene ancora la sicurezza, gli avvocati cercano buchi

L’azienda ha mantenuto la sua affermazione che i dispositivi sono ancora sicuri al 100%, ma i suoi clienti hanno cantato una melodia diversa. Il consulente legale di Ledger Antoine Thibault ha semplicemente affermato che “Ledger non commenta le questioni legali in corso”,

Parlando con The Block, il partner dello studio legale Kyle Roche ha dichiarato:

“Abbiamo indagato su questo dal giorno in cui è diventato pubblico. Questa indagine ha incluso il colloquio con esperti nel campo della sicurezza dei dati e delle criptovalute “,

La causa non specifica l’importo del risarcimento richiesto per l’azione collettiva, ma identifica la questione come un valore superiore a $ 5 milioni. I documenti fanno riferimento solo a due utenti di Ledger che insieme hanno perso 4,2 BTC, 11 ETH e 150.000 XLM a causa di attacchi di phishing.

Probabilmente ce ne saranno migliaia di altri là fuori.

I clienti sono rimasti a The Lurch

A seguito della massiccia violazione dei dati, i clienti di Ledger si sono rivolti alle criptovalute e ai social media per sfogare la loro rabbia nei confronti dell’azienda che non ha offerto alcun compenso e in gran parte ha incolpato gli utenti per la loro scarsa sicurezza.

I clienti di Ledger avevano segnalato di tutto, dal vero e proprio furto di criptovalute, dai dispositivi alle minacce di abusi fisici, invasioni domestiche e persino omicidi.

Hacker e truffatori hanno preso una frenesia di spam e phishing armati di un database di clienti Ledger pieno di informazioni personali che includevano indirizzi e-mail, numeri di telefono e indirizzi fisici.

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *