in

Le migliori alternative a zoom per le videoconferenze nel 2020

Zoom sta assistendo a un aumento degli utenti, ma allo stesso tempo, molte vulnerabilità del servizio e le sue discutibili pratiche sulla privacy stanno scoraggiando le persone. È stato vietato in alcune aziende e molte persone sono alla ricerca di alternative Zoom. Se ti trovi nella stessa barca, ecco tre alternative Zoom che puoi utilizzare per lavorare da casa.

Quali sono le migliori alternative a Zoom?

La ragione per cui Zoom è così popolare è perché è facile ottenere un link per incontrarsi in anticipo e condividerlo, ci sono inviti di calendario, molte persone possono partecipare a una chat video di un singolo gruppo e tutti possono parteciparvi. Ecco tre app che selezionano tutte quelle caselle.

1. Skype

Skype non sarebbe generalmente in gara se si dovesse confrontarlo con Zoom ma ha aggiunto una nuova funzionalità in risposta al blocco che gli consente di competere con il servizio. Ora puoi invitare chiunque a una riunione di Skype e loro possono partecipare indipendentemente dal fatto che dispongano o meno di un account Skype. Hai tutte le funzionalità di Skype a tua disposizione.

Professionisti

  • È sicuro e ha una versione gratuita che ti consente di invitare tutte le persone che vuoi e la durata della chiamata non è limitata.
  • Se stai invitando solo persone che usano Skype, puoi pianificare la chiamata da Skype . Questa è una nuova funzionalità che è stata aggiunta alcuni mesi fa.
  • È possibile generare in anticipo un collegamento a una riunione e condividerlo, consentendo ad altri di partecipare senza un account Skype o l’app.
  • Puoi condividere il tuo schermo con altri.

Contro

  • Skype non ha una funzione di lavagna.
  • Non è l’ideale per un’aula istituita poiché non ci sono responsabili delle riunioni che hanno il controllo amministrativo sulla chiamata.

2. Microsoft Teams

Microsoft Teams fa parte di Office 365 (o Microsoft 365) ma è possibile registrarsi e utilizzarlo gratuitamente. Se hai un account Office / Microsoft 365, non farà molta differenza.

Professionisti

  • È possibile utilizzare sia un’app desktop che un’app Web.
  • Puoi invitare le persone nel tuo “Team” per semplificare l’interazione con tutti e pianificare riunioni in un secondo momento.
  • Le riunioni possono essere programmate e chiunque può unirsi a loro.
  • Supporto per sale conferenze, canali dedicati e sale.

Contro

  • È più un’app di chat / collaborazione che uno strumento di videoconferenza. Le funzionalità sono integrate e funzionano bene ma non sono intuitive e potrebbero non essere le migliori se stai creando aule per i bambini più piccoli.
  • L’interfaccia utente è un po ‘occupata. Non è male ma molto Office 365 è integrato con esso e potrebbe essere fonte di confusione iniziare con esso.

Hangout di Google

Google Hangouts è, come dice il nome, un prodotto Google ed è in circolazione da anni. Funziona con un account Gmail ma puoi invitare chiunque a una riunione / Hangout. Funziona interamente da un browser.

Professionisti

  • Chiunque può partecipare a una riunione, indipendentemente dal fatto che disponga o meno di un account Google.
  • È possibile pianificare la riunione e condividere in anticipo un collegamento ad essa.
  • Qualsiasi numero di utenti può essere invitato a una riunione.
  • Il rumore di fondo viene bloccato in modo proattivo.
  • Puoi condividere il tuo schermo e creare sale conferenze, ecc.
  • Hai il controllo amministrativo sulle riunioni che ti consente di silenziare gli altri e rimuovere gli utenti dannosi.

Contro

  • È un prodotto Google e potrebbe far scattare campane di allarme per alcune persone in merito alla privacy.
  • Potrebbe non funzionare su tutti i browser, ad esempio Safari e gli utenti dovranno installare Firefox o Chrome.

Lascia un commento