in

Le istituzioni prendono $ 800 milioni in Bitcoin, mentre i minatori smettono di scaricare BTC e iniziano ad accumulare

Yuri molchan

I dati recentemente condivisi dagli aggregatori Glassnode e CryptoQuant dicono che le balene hanno acquistato una quantità enorme di Bitcoin e i minatori hanno smesso di incassare i loro BTC

Secondo a grafico dalla società di analisi CryptoQuant, il 23 marzo, le istituzioni finanziarie hanno acquistato e ritirato da Coinbase una quantità impressionante di criptovalute: 14.600 BTC.

Ciò equivale a $ 806.723.000 al momento della stampa. Inoltre, Glassnode ritiene che i miner di BTC abbiano smesso di vendere le loro criptovalute e abbiano iniziato ad accumulare come se si aspettassero un rally.

$ 806 milioni in Bitcoin spostati da Coinbase

Martedì, Bitcoin è sceso per toccare brevemente la zona di $ 53.000, raggiungendo i $ 53.560 anche oggi dopo un breve rialzo.

In precedenza, gli analisti hanno notato un massiccio deflusso di Bitcoin dall’exchange Coinbase: 14.600 BTC. I dati sono stati condivisi dalla società di analisi CryptoQuant.

Era un valore di $ 806 milioni della criptovaluta di punta.

In precedenza, importi di Bitcoin altrettanto grandi prelevati dallo stesso scambio sono stati menzionati quando le istituzioni finanziarie hanno fatto scorta di Bitcoin in calo il 27 febbraio e il 5 marzo. Entrambe le volte, Bitcoin era al di sotto della linea di prezzo di $ 50.000.

6915_0
Immagine tramite Twitter

I minatori smettono di vendere Bitcoin: il rally è imminente?

Come da dati su grafico da Glassnode condiviso dal CEO di Moskovski Capital, i verificatori di criptovaluta (ampiamente conosciuti come minatori) hanno smesso di vendere i loro Bitcoin e hanno invece iniziato ad accumularli.

Lex Moskovski crede che questo stia accadendo perché si aspettano presto un rally di Bitcoin.

Al momento della stampa, la più grande criptovaluta sta passando di mano a $ 55.286, dopo aver recuperato da un calo a $ 53.662 all’inizio di oggi.

Tuttavia, Bitcoin non è ancora in grado di recuperare il livello di $ 60.000 e risolverlo al di sopra di esso. Come promemoria, il 13 marzo è stato raggiunto un nuovo massimo storico di $ 61.800, esattamente un anno dopo il giorno noto come “giovedì nero” nel 2020, quando Bitcoin ha perso il 50 percento del suo valore in sole 24 ore ed è sceso sotto i $ 4.000 livello.

Il mercato azionario colpito dalla pandemia globale, e persino dal petrolio, è sceso brevemente sotto lo zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *