in

Le autorità statunitensi hanno arrestato l’operatore di Bitcoin Fog per aver riciclato 336 milioni di dollari in BTC

Il servizio federale negli Stati Uniti ha arrestato un cittadino russo-svedese Roman Sterlingov con l’accusa di aver riciclato quasi $ 336 milioni in bitcoin negli ultimi 10 anni. Il criminale comparirà in tribunale e dovrà affrontare tre accuse: riciclaggio di denaro sporco, riciclaggio di denaro sporco e trasmissione di denaro senza licenza.

La frode negli ultimi 10 anni

Secondo un recente rapporto, I funzionari statunitensi hanno arrestato il leader di Bitcoin Fog – Roman Sterlingov. L’amministratore russo-svedese del famigerato anonimizzatore bitcoin è stato dietro la rete negli ultimi 10 anni. Le prove del tribunale hanno affermato che ha riciclato $ 336 milioni di bitcoin.

Sterlingov, residente sia in Russia che in Svezia, avrebbe permesso agli utenti di combinare le loro transazioni con quelle di altri per evitare che chiunque scansionasse la blockchain di Bitcoin rilevasse pagamenti personali. Per questo, ha addebitato commissioni comprese tra il 2% e il 2,5%.

Secondo i calcoli dell’IRS, l’autore ha intascato $ 8 milioni di BTC anche prima di “tener conto del massiccio apprezzamento di bitcoin negli ultimi dieci anni”. Il rapporto ha affermato che Sterlingov ha utilizzato questi fondi per stabilire il server di Bitcoin Fog, il che ha sollevato preoccupazioni all’interno dell’IRS.

Dopo l’arresto, Roman Sterlingov dovrà affrontarne tre addebiti: riciclaggio di denaro, riciclaggio di denaro senza autorizzazione e trasmissione di denaro senza licenza.

Sarah Meiklejohn, una scienziata informatica presso l’University College di Londra, ha elogiato la tecnica “segui i soldi” che gli investigatori usano oggigiorno:

“Con la blockchain analytics la cosa che diciamo ripetutamente è che tutta questa attività è su questo registro per sempre, e se hai fatto qualcosa di brutto 10 anni fa puoi essere catturato e arrestato per questo oggi.”

Bitcoin Fog e The Dark Web

Come accennato in precedenza, Bitcoin Fog è un servizio Internet che opera in una rete oscura anonima. Creato da un team di sviluppatori indipendenti nel 2011, è diventato il primo e più famoso anonimizzatore di Bitcoin.

Funzionari statunitensi hanno riferito che nel corso degli anni della sua esistenza, la rete è stata collegata a più mercati del dark web di vendita di droga come Silk Road, Agora e AlphaBay.

Sorprendentemente, Bitcoin Fog rimane ancora online anche dopo l’arresto di Roman Sterlingov. Non ci sono informazioni, tuttavia, su chi gestisca la piattaforma ora poiché sia ​​l’IRS che il Dipartimento di giustizia si sono rifiutati di commentare l’argomento.

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *