in

L’autorità monetaria di Hong Kong annuncia piani di sviluppo per CBDC al dettaglio e all’ingrosso

L’Autorità monetaria di Hong Kong (HKMA) ha annunciato che sta lavorando agli sviluppi per una valuta digitale della banca centrale (CBDC) a livello sia all’ingrosso che al dettaglio.

L’HKMA annunciato lavorare su un CBDC al dettaglio con il Centro di innovazione della Banca dei regolamenti internazionali (BIS) Hong Kong Center. Si prevede che il lavoro continuato includerà uno studio sui casi d’uso, i benefici e i rischi correlati di una CBDC al dettaglio.

Oltre a questo lavoro, l’HKMA ha affermato che continuerà i suoi sforzi anche su un CBDC all’ingrosso. Bloomberg segnalato che questa esplorazione dell’emissione di una valuta digitale sarebbe durata nei prossimi 12 mesi. “Questo è essenzialmente uno studio di ricerca simile a quello che viene intrapreso da molte altre giurisdizioni”, afferma Bloomberg citando l’HKMA. Questo studio esaminerà le esigenze dei consumatori, la privacy dei dati, i requisiti antiriciclaggio, oltre ad altre considerazioni legali e politiche.

Continua il lavoro su e-CNY

Oltre ai propri CBDC, l’HKMA ha anche sottolineato la sua continua collaborazione con la People’s Bank of China. L’HKMA sta supportando i test tecnici per lo yuan digitale cinese (e-CNY) con la sua rete di pagamenti nazionali. Quest’ultima prova esplorerà come i residenti di Hong Kong possono ricaricare un portafoglio digitale e-CNY. I residenti di Hong Kong attualmente utilizzano il sistema per effettuare pagamenti nazionali tramite telefoni cellulari. Il lavoro spera di fornire un mezzo conveniente di pagamenti transfrontalieri sia per i residenti nazionali che per quelli continentali.

“Questo aiuterà i residenti di Hong Kong a utilizzare l’e-CNY quando attraversano il confine”, Reuters citazioni Nelson Chow, chief fintech officer dell’Autorità monetaria di Hong Kong, come afferma. Questa è la seconda fase di tali esperimenti tra la PBOC e la KHMA.

Precedente studio transfrontaliero

L’anno scorso l’HKMA ha assegnato a ConsenSys un progetto di studio sulla rete di pagamenti transfrontalieri. Il progetto prevedeva lo sviluppo di una tecnologia per una rete di pagamento transfrontaliera CBDC.

In quel caso, il progetto è nato da un Memorandum of Understanding tra HKMA e la Bank of Thailand (BOT). L’obiettivo era esaminare l’implementazione della tecnologia Distributed Ledger (DLT) nelle transazioni transfrontaliere. Ciò ha comportato il bypass delle reti bancarie corrispondenti, che consentirebbero pagamenti diretti tra banche.

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito Web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è strettamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *