in

L’audit del codice MoonSafe mostra anomalie sospette, truffa confermata?

Il progetto di liquidità DeFi MoonSafe è attualmente coinvolto in un mare di controversie. Non solo personalità di spicco della crittografia sostengono che il progetto sia una truffa, ma un’analisi del suo codice da parte di Obelisco rivela affermazioni fuorvianti su come i token del fornitore di liquidità (LP) sono protetti.

I token LP vengono coniati e inviati all’indirizzo del fornitore di liquidità come prova della fornitura di liquidità. Hanno utilità e valore e sono spesso utilizzati per produrre aziende agricole e quindi moltiplicare i guadagni dall’atto iniziale di fornire liquidità. Tuttavia, secondo una ricerca di Obelisk, i gettoni MoonSafe LP lo sono accessibile dai fondatori.

“Uno dei problemi principali dell’intero progetto è che mentre gli utenti sono portati a credere che i token del Liquidity Provider (essenzialmente la ricevuta per aver fornito liquidità) siano in realtà bloccati e inaccessibili dai fondatori, accade l’esatto contrario”.

I sospetti su MoonSafe aumentano

MoonSafe guadagna sin dal suo inizio ha raggiunto l’11.500% al suo apice. Ma da allora una serie di eventi ne ha ridotto il prezzo. La preoccupazione principale riguarda le accuse secondo cui il progetto è un tiro al tappeto, solo per riempire le tasche dei fondatori.

Tabella dei prezzi di SafeMoon

Source: MOONSAFEUSD on coingecko.com

UN carta bianca la revisione evidenzia diverse incongruenze, come dichiarazioni vaghe sul processo di blocco e masterizzazione e altri segnali di pericolo, inclusa una tabella di marcia che non va oltre il 2021.

“SafeMoon è stato pubblicizzato come” anti-rugpull “e con la sua liquidità bloccata per 4 anni … E fino ad oggi il sito web del progetto rimane molto ambiguo su come avvengono le serrature e le bruciature.”

Obelisk ha verificato il codice MoonSafe, che ha rivelato ulteriori motivi per diffidare. Affermano che le commissioni per fornire liquidità sono dirette a un portafoglio controllato dallo sviluppatore. Per risolvere questo problema, Obelisk consiglia di includere un passaggio aggiuntivo per deviare quei fondi verso un contratto intelligente con funzioni incentrate sulla comunità predefinite.

“Per mitigare i rischi, la proprietà di SafeMoon potrebbe essere trasferita a un contratto intelligente che potrebbe essere programmato per gestire i fondi in modo sicuro utilizzando solo funzioni predefinite. Questo sarebbe un fattore particolarmente importante in termini di sicurezza e mancanza di fiducia. “

Di maggiore preoccupazione è il livello di controllo detenuto dagli sviluppatori in termini di definizione dell’importo percentuale delle commissioni di ciascuna transazione. Ciò significa che è possibile impostare le commissioni che ricevono, dagli utenti che aggiungono liquidità, al 100%.

Obelisk afferma che la loro revisione del codice mostra uno scenario favorevole a un tiro al tappeto.

“Questo è particolarmente preoccupante in quanto gli sviluppatori potrebbero essenzialmente ritirare la liquidità e vendere sul mercato contro qualsiasi altro fornitore di liquidità con le monete che avevano ricevuto dalle commissioni di riflessione dagli utenti. Queste sono le condizioni perfette per tirare il tappeto sotto i piedi degli utenti. “

Il CEO descrive l’AMA di ieri sera come un “caos”

Nel tentativo di affrontare le preoccupazioni della comunità, la scorsa notte gli sviluppatori di MoonSafe hanno ospitato un AMA su Twitch. Da allora il video è stato cancellato e, a quanto pare, anche l’azienda Canale Twitch.

I commenti sui social media lo descrivono come una farsa. Un utente Reddit ha detto che l’azienda non è riuscita ad affrontare nessuna delle preoccupazioni dei membri della comunità.

“Quindi gli sviluppatori hanno appena tenuto AMA dove non è stato risposto a nulla tranne che avevano un rapper lì che ha parlato di Porsche.”

Amministratore delegato John Karony ha descritto l’AMA come un macello e ha deciso di andare a vivere lui stesso. Ma non è chiaro dove si sia verificato l’evento, o anche se sia accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *