in

L’acquisto di una Tesla con Bitcoin potrebbe essere un errore

Il prezzo di Bitcoin ha visto una certa volatilità da quando Elon Musk ha rivelato su Twitter che la sua azienda Tesla avrebbe iniziato ad accettare Bitcoin come forma di pagamento.

Quasi immediatamente, la piattaforma dei social media è stata riempita di screenshot di coloro che eseguivano ordini, ma questi acquirenti desiderosi pronti a scambiare le loro monete potrebbero finire per vivere con un enorme rimpianto. Ecco come due deliziose pizze si inseriscono in quel puzzle e perché anche qualcosa di più prezioso come una Tesla potrebbe comunque essere un cattivo acquisto alla fine.

In che modo spendere BTC per una Tesla potrebbe essere un errore enorme

Questa settimana, il CEO e fondatore di Tesla e SpaceX, Elon Musk, ha rivelato che il produttore di auto verdi ha consentito al sito Web dell’azienda di accettare Bitcoin come forma di pagamento per i veicoli offerti.

Lettura correlata | Crypto Analyst afferma che MicroStrategy è “sulle corde” tra il selloff di Bitcoin

Internet era in fermento con la notizia e il prezzo per moneta è salito inizialmente alle stelle. Un rifiuto alla resistenza ha scosso il mercato per un breve periodo, prima della scadenza storica delle opzioni di questa settimana.

Ma come sottolinea il toro criptato Max Keizer, tra dieci anni, le persone saranno scioccate dal fatto che qualcuno sia stato così sciocco da aver speso un intero Bitcoin su una Tesla.

Il commento non è inteso come un insulto a chiunque faccia il grande passo e acquisti una Tesla con le proprie monete, ma è una realtà che il senno di poi potrebbe finire per rendere l’acquisto deplorevole. Restituire una Tesla è anche un problema per chi paga in BTC.

L’unica volta che si mangiava la pizza era deplorevole, ma senza di essa Bitcoin potrebbe non esserlo

Il 22 maggio 2010, Laszlo Hanyecz ha annunciato tramite il forum BitcoinTalk di aver acquistato con successo due pizze in cambio di un totale di 10.000 BTC.

A quel tempo, le monete erano prive di valore per tutti gli standard, non ancora scambiate per un centesimo ciascuna. Nella sua mente, stava ottenendo molto e facendo la storia completando la prima transazione mai documentata per beni che coinvolgevano Bitcoin.

Laszlo Hanyeczcspent 10,000 BTC on pizza, now worth around half a billion USD | Source: BTCUSD on TradingView.com

Oggi quei 10.000 BTC valgono mezzo miliardo di dollari, rendendo quelle due pizze le pizze più deplorevoli di tutti i tempi. Anche qualcuno che ha avuto una malattia di origine alimentare da una torta, avrebbe un impatto meno duraturo rispetto a chiedersi cosa avrebbe potuto essere.

Una Tesla ora costa quasi una moneta intera, il che è molto più prezioso di due pizze. Tuttavia, data la velocità con cui le auto si svalutano nel momento in cui vengono allontanate dal lotto, e fino a che punto Bitcoin alla fine potrebbe salire negli anni a venire, l’acquisto di una Tesla con BTC potrebbe rendere deplorevole quanto la transazione di Laszlo nel 2010.

Lettura correlata | Ottieni BTC indietro per la spesa invece con il programma di ricompensa Bitcoin Lolli

Tra dieci anni, la gente potrebbe essere sconvolta dall’idea di spendere una moneta intera per un’auto. La principale differenza tra queste persone e Laszlo, è che è un pioniere che sarà per sempre sinonimo della storia della criptovaluta, essendo potenzialmente un fattore primario nel suo sviluppo in quello che è diventato oggi.

Chissà, senza il suo acquisto proof-of-concept di due pizze, la tecnologia potrebbe non essere riuscita a ottenere l’adozione mainstream. E mentre comprare una Tesla è bello e tutto, non c’è niente di più riconoscibile di una deliziosa torta di pizza.

Featured image from Deposit Photos, Charts from TradingView.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *