in

La nuova funzionalità di report sulla privacy delle app di Apple offre ai suoi utenti più potere

Apple ha implementato molte funzionalità per la privacy, inclusa la nuova funzionalità di report sulla privacy delle app. Ha anche consentito agli utenti di decidere sulla condivisione dei dati. Inoltre, Apple ha aggiunto la nuova Mail Privacy Protection all’app Mail.

Ogni volta che si svolge un evento Apple, offre nuove funzionalità per la privacy. Apple Worldwide Developer Conference o WWDC 2021 ha annunciato il nuova funzione di report sulla privacy dell’app. Questa funzione offre più potere nelle mani degli utenti, in modo che decidano il livello di accesso che qualsiasi terza parte può ottenere. Inoltre, ha anche annunciato nuove funzionalità per la privacy per iPadOS 15, macOS 15, macOS Monterey e WatchOS 8, offrendo agli utenti un maggiore controllo sui propri dati.

È interessante notare che, con questi annunci, gli sviluppatori di app non sono contenti delle etichette nutrizionali che chiedono agli utenti l’autorizzazione richiesta dalle app prima di essere installate. Anche Facebook non poteva impedire ad Apple di offrire questa privacy agli utenti.

Il nuova funzione di report sulla privacy dell’app, implementato durante il WWDC 2021, diventa più potente consentendo agli utenti di verificare quando esattamente un’app ha utilizzato le autorizzazioni che gli sono state fornite e mostra a quali siti Web di terze parti ha contattato o a cui ha inviato dati.

Il rapporto indicherà la frequenza con cui ciascuna app ha utilizzato le autorizzazioni precedentemente concesse agli utenti per accedere a foto, fotocamera, posizione, microfono e contatti negli ultimi sette giorni. I dati consentiranno agli utenti di decidere se sono a loro agio con questa condivisione dei dati o meno. In caso contrario, possono intraprendere le azioni necessarie dal menu Impostazioni.

“Gli utenti possono verificare se questo ha senso per loro e agire accedendo all’app in Impostazioni in caso contrario. Gli utenti possono anche scoprire con chi possono essere condivisi i loro dati vedendo tutti i domini di terze parti che un’app sta contattando”, ha affermato.

L’annuncio rivela che Apple è pronta a migliorare la privacy degli utenti e intende fare alcuni passi seri, anche se sollevano qualche sopracciglio. Pertanto, attualmente è molto più avanti degli altri quando si tratta di protezione dei dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *