in

La Norvegia fa il passo successivo verso la CBDC

La banca centrale norvegese ha annunciato che inizierà a testare soluzioni tecniche per una valuta digitale della banca centrale (CBDC), nei prossimi due anni.

Nel annuncio, Norges Bank ha osservato che molte altre banche centrali in tutto il mondo hanno condotto esperimenti simili. Ciò ha mantenuto forte la loro motivazione per la ricerca sulle CBDC. Dopo aver condotto ricerche sulle CBDC negli ultimi quattro anni, Norges Bank ritiene di essere pronta per il passo successivo. In particolare, ciò comporta “test tecnici” con analisi più approfondite che esaminano le implicazioni del lancio di un CBDC.

La banca centrale ha affermato che i pagamenti in contanti in Norvegia sono probabilmente i più bassi al mondo. Ciò è in gran parte dovuto alla rapida evoluzione delle tecnologie di pagamento.

“Il contante della banca centrale fornisce al sistema di pagamento una serie di attributi importanti che possono essere rilevanti da conservare e sviluppare ulteriormente mediante l’emissione di un CBDC”, ha affermato il governatore della Norges Bank Øystein Olsen. Ha anche aggiunto che sarebbe necessaria una conoscenza aggiuntiva per la banca centrale per determinare se l’emissione di una CBDC è appropriata.

Sebbene la sperimentazione proposta si svolgerà nei prossimi due anni, Norges Bank non ha indicato quando sarebbe stata lanciata una CBDC in Norvegia. “Qualsiasi introduzione di un CBDC rimarrà ancora un po ‘di tempo in futuro”, ha affermato la banca centrale.

La Norvegia non ha fretta per un CBDC

La mancanza di una tempistica definitiva è stata ripresa anche dal vice governatore della Norges Bank Ida Wolden Bache. Parlando alla conferenza sui pagamenti di Finance Norway il 5 novembre dello scorso anno, ha descritto il declino dell’utilizzo di contanti nel suo paese come un’influenza sulla decisione relativa alle CBDC.

Mettendo in evidenza un recente sondaggio, Wolden Bache ha indicato che solo il 4% dei pagamenti è stato effettuato in contanti. Ha aggiunto che questo era significativamente inferiore rispetto a prima che la pandemia COVID-19 colpisse. Per quanto ne sapeva, era il livello più basso di qualsiasi altro paese al mondo.

Nonostante abbia riconosciuto i quattro anni di ricerca sulla CBDC, ha affermato che “la mancanza di urgenza riflette la nostra opinione finora che non vi è alcuna necessità urgente di introdurre una CBDC”.

Altri sviluppi CBDC

Diversi altri paesi stanno portando avanti i propri sviluppi CBDC. All’inizio di questa settimana, il Regno Unito ha annunciato il lancio di una nuova task force per esplorare il potenziale di un CBDC.

Nel frattempo, il mese scorso, il Giappone ha iniziato a sperimentare con il proprio CBDC. La Banca del Giappone ha dichiarato che sta partecipando a studi di gruppo per determinare il modo migliore per emettere un CBDC. I membri del gruppo includono la Banca dei regolamenti internazionali e sei banche centrali, come la Federal Reserve statunitense e la Banca centrale europea.

Analogamente alla banca centrale norvegese, la Fed non ha fretta di emettere un dollaro digitale.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *