in

La continua carenza di chip potrebbe avere un impatto sulle produzioni di smart TV dell’azienda: Samsung avverte

Con la sempre crescente carenza di chip a livello globale, le produzioni di smart TV potrebbero essere la prossima cosa ad essere influenzata. I televisori Samsung rappresentano circa il 20% del mercato. Ora, questo gigante della tecnologia ha avvertito che nel caso in cui non fossimo in grado di trovare alcun segno di miglioramento in questa carenza, “potrebbe non essere possibile produrre” i dispositivi.

La carenza di chip ha un impatto considerevole sull’hardware del PC, sui telefoni, sugli accessori e sulle console di gioco. Inoltre ha avuto effetti dannosi all’interno di settori come i veicoli e gli elettrodomestici come produzioni di smart TV.

Il capo del business dei display visivi di Samsung Electronics, Han Jong-hee, mentre parlava giornalisti in Corea del Sud, ha avvertito che “l’industria, in generale, sta affrontando una grave carenza di approvvigionamento” e che se i problemi continuano a persistere, la società “potrebbe non essere in grado di produrre televisori”.

“Stiamo facendo tutto il possibile per prevenire i problemi”, ha aggiunto il dirigente.

Molte fonti affermano che Han ha recentemente visitato Taiwan per incontrare i produttori di chip locali, Novatek e MediaTek, che producono componenti come circuiti integrati di driver per TV Samsung. Ha detto che la fornitura dell’azienda continuerà almeno per l’anno in corso, ma i rapporti secondo cui le circostanze non mostreranno alcun miglioramento fino al 2023, hanno sollevato la preoccupazione dell’azienda coreana.

Anche con i problemi di carenza, Han ha detto che la produzione per il Micro LE da 146 pollici di Samsung

D TV era in piena attività. La linea di produzione si espanderà una volta lanciata la versione da 110 pollici rivelata a dicembre. La televisione arriverà anche nelle dimensioni da 70 pollici e 80 pollici.

Samsung potrebbe realizzare circa il 20% del mercato delle smart TV nel 2020, davanti al secondo posto di LG che ha realizzato circa il 12,2%, mentre la sua quota di fatturato è stata registrata vicino al 31%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *