in

L’11% delle aziende in Spagna utilizza la tecnologia Blockchain, rapporto

L’utilizzo di tecnologie decentralizzate è in crescita in Spagna e non parliamo solo di criptovalute ma di blockchain in generale, soprattutto per scopi aziendali.

Dai comuni e dalle università pubbliche alle aziende e alle industrie, sempre più aziende stanno adottando la blockchain in un modo o nell’altro, aumentando la diversità e l’attività dell’ecosistema.

Secondo un rapporto della società di consulenza aziendale IDC Spagna, circa il 46% delle grandi aziende spagnole è favorevole all’incorporazione di blockchain e tecnologie crittografiche per aumentare la propria sicurezza.

L’uso delle tecnologie Blockchain sta crescendo in Spagna

Il rapporto, “State of the Art of Blockchain and Cryptographic Technologies in Spain”, è stato pubblicato da IDC in collaborazione con la società tecnologica REALSEC. Valuta come le tecnologie blockchain si sono evolute nelle aziende spagnole e mostra cifre più ambiziose di quelle registrate nella prima edizione del suo rilascio.

Il rapporto afferma inoltre che 1 azienda su 4 in Spagna ha avuto un’esposizione alle tecnologie blockchain, eppure l’11% del settore aziendale utilizza attivamente una blockchain, una crescita significativa rispetto all’1% registrato solo un anno e mezzo fa.

Il rapporto rileva inoltre che il 17% delle società di logistica dovrebbe avere una relazione con una società blockchain o fornire servizi IoT.

Jesús Rodríguez, CEO di Realsec, disse in un’intervista pubblicata sul sito ufficiale della sua azienda che sebbene l’uso di soluzioni blockchain abbia una crescente accettazione nell’industria spagnola, c’è ancora bisogno di lavorare sulla sua efficienza e mostrarla come una valida concorrenza contro altre soluzioni centralizzate e più tradizionali.

“La new economy impone l’adozione di nuovi modelli di business basati sull’innovazione digitale. In questo contesto, nel 2020, la blockchain ha cominciato ad essere percepita come una tecnologia efficiente che contribuisce a ridurre costi e rischi e come una delle principali strategie tecnologiche che vogliono incorporare un gran numero di aziende “.

Blockchain Good, Crypto Bad

La Spagna ama la tecnologia blockchain. In effetti, il governo stesso sta promuovendo una sandbox normativa che potrebbe servire a stimolare le attività blockchain in diverse aree e la Banca centrale di Spagna ha affermato di aver dato la priorità alle indagini su un CBDC.

Tuttavia, il governo non è molto amichevole con la filosofia delle criptovalute e ha lavorato duramente per tassare il trading di criptovalute, anche considerando l’uso dell’IA per identificare i trader di criptovaluta. Inoltre, il governo è aperto a riformare il proprio quadro giuridico per regolamentare meglio le criptovalute.

Recentemente l’ufficio delle imposte spagnolo ha inviato più di 15.000 lettere a vari commercianti di criptovaluta e hodler registrati nel paese, ricordando loro di pagare le tasse. In precedenza le autorità avevano chiesto agli scambi locali e ai fornitori di servizi finanziari informazioni su come gli utenti scambiavano le loro criptovalute.

Sembra che la Spagna sia un altro paese con la mentalità “Blockchain, non Bitcoin”.

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *