in

Kimchi Premium mette Bitcoin più in basso prima dei verbali della Fed; Qual è il prossimo?

I prezzi dei bitcoin sono scesi hanno perso il 3,12% all’inizio degli scambi di lunedì, mentre il resto del mercato delle criptovalute ha seguito l’esempio, abbassandosi in modo aggressivo dopo la corsa al rialzo da record all’inizio di questa settimana.

Bitcoin oscilla intorno a $ 56.000. Fonte: BTCUSD su TradingView.com

In un primo momento, è apparso come un regolare esercizio di presa di profitto tra i day-trader occidentali contro i rischi di sopravvalutazione. Tuttavia, la piattaforma di analisi blockchain CryptoQuant ha notato che il sell-off è apparso dall’exchange di criptovalute con sede in Corea del Sud Upbit Global. È successo dopo che un cosiddetto indicatore “Kimchi Premium” ha raggiunto il suo picco di tre anni.

Cos’è Kimichi Premium?

In retrospettiva, Kimchi Premium è una metrica che rappresenta la differenza dei prezzi dei bitcoin sulle borse sudcoreane e su altre vie di scambio globali. Gli analisti di Arcnae Research notano che quando l’indicatore raggiunge il picco, in qualche modo finisce per far esplodere le bolle rialziste di bitcoin. La metrica ha raggiunto il 47% nel gennaio 2018 e il 63% nel 2017, seguita da vaste correzioni dei prezzi nel mercato globale dei bitcoin.

Bitcoin Kimchi Premium scende di pari passo con il prezzo globale.  Fonte: CryptoQuant
Bitcoin Kimchi Premium scende di pari passo con il prezzo globale. Fonte: CryptoQuant

Tuttavia, Kimchi Premium ha formato picchi minuscoli del 6,5% a gennaio 2018 e del 63% a maggio 2019, portando anche a importanti correzioni dei prezzi di bitcoin inferiori. A partire da questa settimana, la metrica ha raggiunto il picco di circa il 18%, prima di scendere più in basso durante la sessione europea di mercoledì, come mostrato nel grafico sopra.

“Sembra che qualcuno abbia finalmente capito come arbitrare questa opportunità premium di Kimchi”, ha affermato Ki-Young Ju, CEO di CryptoQuant. “Il volume degli scambi in 30 minuti su Upbit Global, il più grande scambio coreano, era più grande di Binance‘S. Questo calo sembra correlato al ritiro di Kimchi.

Anche il signor Ju ha detto a CoinDesk che il Kimchi Premium non avrà un impatto sul mercato Bitcoin come le volte precedenti, notando che il volume della Corea del Sud rispetto a quello globale si è notevolmente ridotto, dal 7,9% nel 2017 al 2%.

Verbali della Fed

Anche il Bitcoin è sceso sotto i $ 56.000 durante la sessione degli Stati Uniti di lunedì, poiché gli investitori hanno atteso i minuti dell’incontro della Federal Reserve a marzo per cercare indizi su come i banchieri centrali vedono l’inflazione e la velocità di ripresa economica degli Stati Uniti.

Alcuni investitori temono che l’introduzione del vaccino, l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus e l’ultimo pacchetto di stimoli da $ 1,9 trilioni potrebbero reprimere la domanda dei consumatori, portando a un’inflazione più elevata. A sua volta, spingerebbe i funzionari della Fed ad aumentare i tassi di interesse da quasi zero prima del 2024.

“Quando hai tutto questo denaro che è stato pompato nel sistema e nelle tasche delle persone, ma non è stato ancora speso, allora sai che l’inflazione arriverà a un certo punto”, ha detto Brian Walsh, Jr., senior financial consulente presso Walsh & Nicholson Financial Group.

Prospettive di inflazione più elevate rendono il dollaro USA più attraente per gli investitori stranieri. Nel frattempo, la debolezza del biglietto verde tende a giovare a Bitcoin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *