in

JPMorgan, DBS, Temasek uniscono le forze per una società di pagamento basata su Blockchain

JPMorgan, DBS e Temasek si sono uniti per creare una piattaforma aperta utilizzando la tecnologia blockchain che cerca di risolvere i problemi di pagamento comuni.

In un recente comunicato stampa, JPMorgan ha annunciato una partnership con i giganti finanziari DBS e Temasek. La partnership mira a introdurre una piattaforma blockchain per “ridurre gli attriti e la latenza attuali per i pagamenti transfrontalieri, le transazioni commerciali e gli accordi in valuta estera”.

Il progetto mira ad essere una piattaforma industriale aperta che spingerà l’attuale spazio dei pagamenti globali in una nuova era. La società tecnologica di nuova costituzione si chiamerà Partior, che significa “distribuire e condividere” in latino.

Nuova era dei pagamenti bancari

Utilizzando blockchain, Partior mira a trasformare il modo in cui operano i pagamenti transfrontalieri tradizionali. Pertanto, rimuovere i punti dolenti comuni che includono più convalide sui dettagli di pagamento da parte delle banche. Ciò causa costose attività di riconciliazione.

La piattaforma sembra essere aperta a tutti gli istituti bancari e consentirà alle banche e ai loro clienti di completare transazioni in tempo reale. Inoltre, Partior esaminerà anche la risoluzione dei problemi di elaborazione dei pagamenti globali implementando accordi “atomici”, o accordi istantanei, attraverso l’uso di moneta di banca commerciale digitalizzata.

UNeliminare gli attuali punti di attrito

Parlando della partnership, il CEO di DBS Bank, Piyush Gupta ha affermato che “sfruttando i vantaggi della tecnologia blockchain e dei contratti intelligenti, la piattaforma Partior affronterà gli attuali punti di attrito” e ha aggiunto:

“La piattaforma aperta consentirà alle banche di tutto il mondo di fornire pagamenti multivaluta transfrontalieri in tempo reale, finanza commerciale, valuta estera e regolamenti di titoli DVP su una piattaforma di livello mondiale, con programmabilità, immutabilità e tracciabilità incorporate nella sua suite di Servizi.”

Il responsabile globale dei pagamenti all’ingrosso di JP Morgan, Takis Georgakopoulos, ha ribadito che JPMorgan si impegna a essere un leader in quanto i suoi clienti “effettuano la transizione verso più piattaforme bancarie, reti decentralizzate e denaro programmabile”.

La società ha anche in programma di accogliere iniziative e casi d’uso della banca centrale della valuta digitale (CBDC).

Come riportato in precedenza da BeInCrypto, JPMorgan ha anche testato i pagamenti blockchain tra i satelliti in orbita attorno alla Terra e ha scoperto che i dispositivi digitali possono trarre vantaggio dalla tecnologia alla base delle valute digitali per le transazioni.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *