in

Il rivale di Coinbase Kraken prevede di diventare pubblico nel 2022

Jesse Powell, CEO dell’exchange di criptovalute Kraken, ha dichiarato oggi in un’intervista che la sua azienda sta valutando la possibilità di quotarsi in borsa attraverso una quotazione diretta in una data non specificata il prossimo anno, simile al principale exchange di criptovalute Coinbase. Parlando con il team della CNBC, lui rivelato:

Stiamo cercando di rendere pubblico il prossimo anno. Probabilmente sarebbe un elenco diretto, simile a Coinbase.

La scorsa settimana, Coinbase ha annunciato l ‘”efficacia della dichiarazione di registrazione” del suo Modulo S-1, che è stato precedentemente depositato presso la SEC degli Stati Uniti e si riferisce alla proposta della borsa di una quotazione pubblica diretta delle sue azioni ordinarie di Classe A.

La “data di quotazione anticipata” delle sue Azioni Ordinarie di Classe A era stata “dichiarata effettiva” dalla SEC il 1 ° aprile. Pertanto, l’autorità federale ha approvato la quotazione delle sue azioni ordinarie di classe A sul mercato Nasdaq Global Select.

Il chief executive di Kraken ha inoltre affermato che la società di criptovaluta è attualmente impegnata in colloqui con gli investitori per un nuovo round di finanziamento che, secondo alcuni rapporti, è vicino a $ 20 miliardi. Secondo Powell:

Siamo stati in alcuni colloqui per fare un altro round. Abbiamo ritardato un po ‘per vedere dove arriva la valutazione di Coinbase. Sospetto che il prezzo aumenterà molto di quanto è stato scambiato.

Tuttavia, Powell ha rapidamente aggiunto che la sua squadra “non aveva fretta di raccogliere capitali”.

Il motivo per farlo [raise funds] sarebbe solo quello di attirare alcuni investitori più strategici che possono aiutarci con l’espansione e la crescita geografica.

Secondo i dati di CoinMarketCap, Kraken serve circa 6 milioni clienti ed è la quarta borsa valori per volume di scambi.

Powell ha rivelato che il rally di Bitcoin ha aiutato la società a migliorare i suoi numeri e che il primo trimestre in particolare “ha spazzato via completamente l’intero anno scorso”.

Abbiamo battuto i numeri dell’anno scorso entro la fine di febbraio. L’intero mercato è davvero esploso.

Secondo quanto riferito, i volumi di scambio spot dello scambio di criptovalute nel primo trimestre sono stati 1,5 volte superiori ai numeri complessivi registrati lo scorso anno, raggiungendo così “un livello record di 160 miliardi di dollari”.


Iscriviti al nostro Newsletter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *