in

Il regista dietro “Cop Out” e “Tusk” che mettono all’asta il suo nuovo film come NFT

Alex Dovbnya

Kevin Smith mette all’asta il suo nuovo film horror come NFT

I gettoni non fungibili stanno ora permeando l’industria cinematografica.

Kevin Smith, un famoso regista e scrittore di fumetti americano, sta rilasciando il suo prossimo film commedia horror antologico, “Killroy Was Here”, come NFT sul mercato Crypto Studio di Jay And Silent Bob, lanciato di recente, Relazioni sulle scadenze.

Il film, basato sui graffiti con un uomo calvo dal naso lungo che è stato reso popolare durante la seconda guerra mondiale, era originariamente previsto per l’uscita nelle sale nel 2020, ma poi è stato posticipato al 2021.

Ora che è stato messo all’asta come NFT, chi acquista “Killroy Was Here” finirà per possedere i diritti della sua distribuzione. Il proprietario può anche tenere questo film per sé come acquisto esclusivo, secondo Smith:

Non stiamo cercando di raccogliere finanziamenti vendendo NFT per un film di Killroy; il film completo di Killroy è l’NFT. E se funziona, improvvisamente abbiamo un nuovo palcoscenico sul quale io e altri artisti migliori di me possiamo raccontare le nostre storie.

Il primo lancio di NFT conterrà anche un gettone di platino che permetterà al suo portatore di apparire come cameo in “Impiegato III”.

I primi film usciti come NFT

Smith, noto per film come “Chasing Amy”, “Dogma”, “Cop Out” e “Tusk”, è il primo grande nome del settore ad iniziare a vendere le sue opere come NFT. Tuttavia, “Killroy Was Here” non entrerà nella storia.

Il mese scorso, il film indipendente Lotawana diretto da Trevor Hawkins è diventato il primo film ad essere venduto all’asta come NFT.

Un documentario candidato all’Oscar sul regista francese Claude Lanzmann è stato anche messo in vendita come gettone digitale a marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *