in

Il principale negozio di alimentari Sheetz per accettare pagamenti in Bitcoin

La catena di minimarket statunitensi Sheetz è diventata l’ultima azienda ad adottare la criptovaluta, poiché l’azienda sta pianificando di includere bitcoin e altre criptovalute tra le sue opzioni di pagamento.

Sheetz adotta Bitcoin

Secondo a comunicato stampa giovedì (27 maggio 2021), Sheetz diventerà il primo rivenditore di minimarket ad accettare bitcoin come metodo di pagamento. L’azienda a conduzione familiare fondata nel 1952 gestisce oltre 600 negozi in diverse località negli Stati Uniti

L’ultimo sviluppo vedrà un accordo di partnership tra Sheetz e Flexa, una rete di pagamenti digitali che consente pagamenti crittografici nei negozi fisici. Flexa converte le criptovalute in dollari USA per il commerciante ricevente in tempo reale, rendendo più facile per i negozi al dettaglio accettare la criptovaluta.

Sheetz consentirà ai clienti di pagare con bitcoin, ether, litecoin e dogecoin in alcuni negozi Cafe nell’estate 2021, con l’intenzione di accettare pagamenti in criptovalute alle pompe di carburante nel corso dell’anno. La catena di minimarket sfrutterà la sua partnership con NCR per utilizzare la tecnologia del punto vendita (POS) al fine di garantire pagamenti crittografici senza interruzioni tramite Flexa.

Oltre a pagare con BTC e criptovaluta, i clienti di Sheetz possono anche scegliere di collegare il proprio account fedeltà My Sheetz Rewardz quando effettuano pagamenti con app abilitate per Flexa.

Commentando l’ultimo sviluppo, Linda Smith, responsabile dei pagamenti di Sheetz, ha dichiarato:

“Di conseguenza, innoviamo costantemente ed esploriamo nuove offerte per dare veramente ai nostri clienti ciò che vogliono, quando lo vogliono, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno, il che include l’accettazione di molte forme di pagamento. Siamo molto entusiasti di lavorare con Flexa per implementare il supporto per criptovalute e altri tipi di risorse digitali nei nostri negozi “.

Anche il co-fondatore di Flexa, Trevor Filter, ha dichiarato:

“Siamo assolutamente euforici che Flexa possa aiutarli a diventare la prima catena di negozi e negozi ad accettare valute digitali direttamente alla pompa”.

Più aziende abilitano il pagamento Bitcoin sulle loro piattaforme

Sheetz si unisce all’elenco delle aziende che aggiungono all’opzione di pagamento bitcon per i propri clienti. Come riportato in precedenza da CryptoPotato all’inizio di maggio, Laudry’s ha rivelato che la maggior parte dei marchi della catena dell’azienda inizierà presto ad accettare pagamenti BTC.

Altre società che consentono il pagamento in bitcoin e altri asset crittografici includono WeWork, Acker, Merrall & Condit, Luzboa, tra gli altri.

Nel frattempo, il principale produttore di veicoli elettrici Tesla che ha supportato il pagamento di bitcoin a marzo, ha annunciato che avrebbe sospeso l’opzione BTC sulla sua piattaforma, a causa di preoccupazioni ambientali.

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *