in

Il CEO di Ripple Brad Garlinghouse sbatte la SEC, speranzoso per una nuova amministrazione

Il CEO di Ripple Brad Garlinghouse ha espresso disappunto per la causa SEC e lo stato del quadro normativo statunitense che circonda le criptovalute. Ha anche menzionato che una conversazione con il team SEC entrante era nelle carte.

CEO di Ripple, Brad Garlinghouse ha parlato della causa della società con la Securities and Exchange Commission (SEC) sulla tecnologia Bloomberg all’inizio di oggi.

Parlando nello show, Garlinghouse ha descritto la causa non solo come un attacco a Ripple, ma all’intero settore delle criptovalute.

La debacle è iniziata quando l’organismo di regolamentazione ha schiaffeggiato Ripple con una causa legale lo scorso dicembre. La SEC ha accusato Ripple di aver presumibilmente condotto un’offerta di titoli non registrati. Questo argomento nato che circonda la classificazione della sua valuta XRP nativa.

L’effetto a catena

Ripple si è opposta con veemenza alla classificazione dell’XRP da parte della SEC. Ha sostenuto che XRP non era una sicurezza, ma una criptovaluta simile a bitcoin o Ethereum.

La saga si è surriscaldata negli ultimi mesi e Brad Garlinghouse afferma che “combatteranno vigorosamente” contro le accuse. Ha inoltre sottolineato che la SEC degli Stati Uniti era l’unico cane da guardia normativo a ritenere l’XRP una sicurezza tra gli altri paesi sviluppati.

La causa ha avuto un breve effetto disastroso sulla società. Il prezzo di XRP è sceso di oltre il 70% dopo l’annuncio della causa. Molti scambi hanno persino rimosso XRP per evitare di affrontare le sanzioni della SEC. Ha visto un certo sollievo nell’ultimo mese circa ed è attualmente scambiato per $ 0,56.

La nuova amministrazione della SEC potrebbe ribaltare le carte in tavola

A pochi giorni dall’incarico, la SEC guidata da Jay Clayton ha citato in giudizio Ripple nel dicembre 2020. Ciò ha sollevato il sospetto tra molti che la causa fosse un attacco personale a Ripple e ai suoi fondatori, Brad Garlinghouse e Chris Larsen.

Come forse saprai e forse ricorderai, J. Clayton in qualità di presidente della SEC, il giorno prima di lasciare l’incarico, ha intentato questa causa contro Ripple e contro di me personalmente. Sai, non pensiamo che abbia molto senso dato che XRP è stato scambiato per otto anni. E quindi, farlo il giorno prima che lasci la sua posizione, penso che sia stato fuorviante. “

Sembra esserci più di un barlume di speranza per Ripple con Gary Gensler pronto a prendere il timone degli affari in SEC. Gensler sembra essere più aperto nei confronti della criptovaluta dopo alcuni commenti pro bitcoin in passato. Alla domanda sulla possibilità di un accordo, Garlinghouse ha condiviso questo ottimismo per la nuova amministrazione.

“Sono fiducioso con Gary Gensler e il nuovo presidente che probabilmente sarà confermato in un paio di settimane. C’è un’opportunità per avere una conversazione con quella nuova leadership mentre porta la sua squadra “.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *