in

Il 21% dei Bitcoin da Bitfinex Hack è stato trasferito

La società di analisi blockchain Elliptic ha studiato il flusso di bitcoin (BTC) prelevato dall’hack di Bitfinex da 7 miliardi di dollari, rivelando che solo il 21% del totale è stato spostato.

La ricerca mostra che Dei 120.000 bitcoin rubati dall’hack di Bitfinex nel 2016, poco meno di 96.000 rimangono ancora nel portafoglio originale utilizzato dall’hacker.

Bitcoin rubati di Bitfinex

L’azienda osserva che la maggior parte dei fondi viene ritirata tramite il dark web e i portafogli per la privacy. La maggior parte di questi si è verificata negli ultimi 12 mesi, il che indica quanto sia difficile riciclare questi fondi. Inoltre, solo il 4% di questi bitcoin è stato riciclato o scambiato.

Uno dei deflussi più recenti del BTC si è verificato nell’aprile 2021, quando sono stati spostati circa 12.000 bitcoin, per un valore di circa 774 milioni di dollari. Ciò si è verificato mentre il prezzo di BTC stava aumentando, quindi era chiaro che i cattivi attori volevano sfruttare al massimo lo slancio del mercato.

L’hacking di Bitfinex nel 2016 rimane uno dei più grandi hack di criptovaluta che abbiano mai avuto luogo. A quel tempo, ha scosso il mercato e gli hacker non sono mai stati identificati. Ai prezzi odierni, il BTC totale ammonta a circa $ 7 miliardi.

Elliptic sottolinea anche il modello con cui vengono solitamente ritirati i fondi rubati. Questi hacker spostano i fondi tra gli indirizzi, inviando piccole porzioni a una destinazione gradualmente. Lo chiamano una “catena di peeling”, che rende difficile tracciare manualmente i fondi.

BTC Peeling Chain di Elliptic

Rintracciare i bitcoin rubati è stata una sfida difficile per gli addetti ai lavori e le forze dell’ordine. Negli ultimi anni, gli scambi si sono uniti per congelare i fondi degli hacker che tentavano di incassare, e questo ha funzionato fino a un certo punto.

Tuttavia, gli strumenti di miscelazione delle monete e i protocolli più recenti hanno permesso agli hacker di incassare pezzi dei loro furti.

Copertura assicurativa Crypto

Gli hack si verificano ancora abbastanza frequentemente sul mercato e ultimamente molti si sono concentrati direttamente sullo spazio della finanza decentralizzata (DeFi). La DeFi è una nicchia forte che sta assistendo a un grande afflusso di fondi e la novità di alcuni protocolli lo rende un facile bersaglio per hacker sofisticati.

La società di analisi blockchain Messari ha notato che circa 284 milioni di dollari sono stati rubati dal mercato DeFi dall’inizio del 2019. Più recentemente, Spartan DeFi ha perso 30 milioni di dollari in un exploit di prestito flash, uno dei vettori di attacco più comuni, su Binance Smart Chain ( BSC).

Come soluzione, sono stati avviati alcuni progetti che integrano soluzioni di copertura assicurativa, che risarciscono le vittime da un fondo comune in caso di incidente. Yearn Finance, Celsius e Bridge Mutual hanno già aggiunto funzionalità di copertura.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *