in

Google sta lavorando a una nuova tecnica per migliorare il rilevamento di hotword sul sistema Android

Il gigante della ricerca vuole migliorare il rilevamento delle hotword sui sistemi Android proteggendo la privacy degli utenti. Per questo, Google ha progettato una nuova tecnica chiamata apprendimento federato su Google Assistant Smartphone Android.

Google sta lavorando per portare l’apprendimento federato all’Assistente Google sui sistemi Android, come da Rapporto della polizia di Android. Il gigante della ricerca ha progettato la tecnica per supportare il suo assistente virtuale nel rilevare le hotword “Hey Google” o Ok, Google “. Comprende gli incidenti in cui la hotword non viene utilizzata, chiamata anche falso positivo.

Alcuni utenti vedono un nuovo menu Aiuta a migliorare l’Assistente nell’app Assistente Google, menzionato nel rapporto. Un pulsante di attivazione / disattivazione si trova nel menu che facilita gli utenti a raccogliere le registrazioni audio degli utenti per migliorare il loro assistente virtuale.

Inoltre, il gigante della ricerca ha aggiornato le sue pagine di supporto per riflettere i cambiamenti.

Google ha lasciato una riga sulla sua pagina di supporto come:

“Quando l’Assistente Google si attiva o quasi si attiva, l’apprendimento federato memorizza temporaneamente brevi frammenti delle tue registrazioni vocali sul tuo dispositivo. Con l’apprendimento federato, utilizziamo queste registrazioni per imparare a regolare la logica di attivazione dell’Assistente Google “.

È ulteriormente ha scritto:

“L’apprendimento federato è una tecnica di miglioramento della privacy che ci aiuta a migliorare i modelli di apprendimento automatico senza la necessità di inviare i tuoi dati grezzi ai server di Google”.

Inoltre, quando gli utenti attivano l’interruttore, l’apprendimento federato conserverà tutte le registrazioni sul dispositivo utilizzate per migliorare il design “Hey Google” per 63 giorni. Dopodiché verranno automaticamente rimossi. I dati possono essere memorizzati per un massimo di 18 mesi nelle impostazioni accessibili ora.

Tuttavia, lo strumento non è ancora disponibile su larga scala. Attualmente, la funzione è accessibile solo a quei dispositivi che dispongono di un account Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *