in

Google ha fatto emergere Chrome 90 con HTTPS come nuovo protocollo predefinito

Per i desktop, il gigante della ricerca è ora scatenato Chrome 90 al canale stabile. Viene fornito con molte nuove correzioni, aggiornamenti e funzionalità con un importante passaggio a HTTPS come protocollo predefinito.

Il gigante della ricerca sta lavorando per cambiare l’intero Web in HTTPS da anni. l’azienda intende etichettare tutti i siti HTTP come “Non protetti” e tutte le pagine crittografate come “file protetti” da scaricare.

Secondo i rapporti, il lavoro è prossimo alla fine poiché 97 dei primi 100 siti Web sono ora impostati su HTTPS. Circa il 90% delle pagine caricate su Windows è protetto e il 98% delle pagine di Chrome caricate su Chrome OS sono crittografate.

Ad esempio, qualsiasi URL digitato nella barra degli indirizzi di Chrome 90 che non contiene un protocollo come “esempio.com”, verrà considerato una connessione HTTPS. In precedenza, Chrome avrebbe cercato di connettersi all’URL con il protocollo HTTP: //. Il passaggio a HTTPS migliorerà la velocità di caricamento della pagina e la privacy, come per Google.

HTTPS impostato come protocollo predefinito

Ci sono basi più eccezionali per questo ordine. I domini con etichetta singola, gli indirizzi IP e i nomi host riservati come test / o localhost / manterranno il valore predefinito HTTP.

Google ha detto:

“HTTPS protegge gli utenti crittografando il traffico inviato sulla rete, in modo che le informazioni sensibili che gli utenti immettono sui siti Web non possano essere intercettate o modificate da aggressori o intercettatori”.

Inoltre, gli utenti ottengono un codificatore AVI integrato oltre a Chrome 90. Ottimizzato per le videoconferenze con WebRTC, fornisce una migliore compressione e caratteristiche cinematografiche. Riducendo l’utilizzo della larghezza di banda. Inoltre, migliorerà lo streaming su reti a bassa larghezza di banda (30 kbps e meno) e migliorerà la capacità di condivisione dello schermo rispetto a VP9 e altri codec.

Senza la necessità di attivare un flag, lo strumento di ricerca di Google fornito con Chrome 88 è ora disponibile per più utenti. Dopo l’abilitazione, facendo clic su una freccia a discesa nella barra superiore vengono illustrate tutte le schede aperte. C’è un’opzione di ricerca per coloro che tengono aperte più schede. Inoltre, gli utenti possono anche oscurare l’elenco di lettura senza l’uso di flag.

Clicca qui per scaricare Chrome 90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *