in

Goldman Sachs potrebbe iniziare a offrire Bitcoin a clienti facoltosi entro la fine dell’anno

Yuri molchan

Secondo il nuovo responsabile delle risorse digitali, una delle principali società bancarie prevede di iniziare a offrire ai propri clienti l’esposizione a Bitcoin

CNBC ha riferito che il gigante bancario Goldman Sachs intende iniziare a offrire investimenti in Bitcoin e altre risorse digitali ai suoi ricchi clienti entro la fine dell’anno, citando il nuovo responsabile delle risorse digitali della banca.

Goldman Sachs sembra seguire le orme di Morgan Stanley, che ha annunciato l’esposizione a BTC il 17 marzo.

7017_02
Immagine via Twitter

Goldman Sachs è vicino a offrire Bitcoin ai clienti

Nel secondo trimestre del 2021, il colosso bancario intende consentire ai suoi clienti con un patrimonio netto elevato di investire in Bitcoin e altre criptovalute. Le informazioni sono arrivate alla CNBC esclusivamente tramite Mary Rich, che è stata recentemente nominata a capo delle risorse digitali nel dipartimento di gestione patrimoniale privata di Goldman Sachs.

Goldman intende offrire un investimento su vasta scala in BTC e altre risorse crittografiche, secondo Rich, e potrebbe essere sia BTC fisico che derivati ​​basati su di esso.

Il servizio di gestione patrimoniale privata di Goldman Sachs lavora con famiglie o investitori individuali che hanno un minimo di $ 25 milioni da investire nella banca.

Morgan Stanley ha già iniziato ad abbracciare Bitcoin

Come riportato da U.Oggi in precedenza, un altro mostro bancario, Morgan Stanley, ha consentito ai suoi clienti con il patrimonio netto più elevato di investire fino al 2,5% del loro saldo in Bitcoin. Il servizio inizierà ad operare ad aprile.

Sia Morgan Stanley, Goldman Sachs e altri giganti bancari erano rigorosamente contro le criptovalute in generale e Bitcoin in particolare.

Il CEO di JPMorgan Chase Jamie Dimon ha definito più volte Bitcoin una bolla in passato, aggiungendo che BTC è altamente speculativo e può schiacciare in qualsiasi momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *