in

Gli utenti di WhatsApp stanno nuovamente ricevendo promemoria per accettare la nuova politica sulla privacy entro il 15 maggio

WhatsApp è ferma sulla sua decisione di rilasciare la sua nuova politica sulla privacy il 15 maggio. WhatsApp è stata fortemente criticata per la sua nuova politica sulla privacy che avrebbe dovuto essere rilasciata l’8 febbraio. WhatsApp ha di nuovo iniziato a inviare promemoria agli utenti per accettare la nuova politica sulla privacy entro 15 maggio.

WhatsApp è completamente pianificato di rilasciare la sua nuova politica sulla privacy il 15 maggio. Gli utenti ricevono promemoria sotto forma di nuove notifiche in-app da WhatsApp. Vuole che accettino i nuovi termini di servizio e l’informativa sulla privacy. Questa app di messaggistica è stata criticata per la sua novità politica sulla riservatezza che avrebbe dovuto essere rilasciato l’8 febbraio. Ma, a causa della confusione e dei malintesi tra gli utenti, WhatsApp ha ritardato il lancio.

Molti utenti sono passati ad altre app di messaggistica, tra cui Telegramma e Signal con il pensiero che WhatsApp condividerà le loro conversazioni private con Facebook. Ma WhatsApp ha rilasciato molti chiarimenti dicendo loro che le conversazioni sono crittografate end-to-end e che nessuno tranne il destinatario e il mittente ha accesso alle chat, nemmeno WhatsApp. WhatsApp, che è di proprietà di Facebook, ha cercato di istruire le persone sulla nuova politica sulla privacy.

Ora, WhatsApp ha nuovamente iniziato a inviare notifiche di promemoria per accettare la nuova politica sulla privacy entro il 15 maggio se l’utente desidera rimanere in contatto con esso e usufruire del suo servizio. Molti utenti hanno condiviso screenshot su Twitter per mostrare le notifiche che WhatsApp sta inviando loro come promemoria. Questa notifica recita: “I termini e l’informativa sulla privacy entrano in vigore il 15 maggio. Accetta questi aggiornamenti per continuare a utilizzare WhatsApp dopo questa data”.

Nel promemoria per accettare la nuova privacy policy, tL’app di messaggistica ha menzionato in particolare nella notifica che la sua politica sulla privacy non cambierà la privacy delle tue conversazioni. L’aggiornamento facilita l’attività consentendo loro di chattare tramite gli strumenti forniti da Facebook. L’azienda afferma che anche questo è facoltativo ed è etichettato nell’app. Inoltre, ha anche assicurato nella notifica di promemoria che WhatsApp non ha accesso alle conversazioni private dei suoi utenti così come sono crittografata end-to-end. E questa crittografia rimarrà così com’è senza alcuna influenza di questo nuovo aggiornamento.

Ebbene, prima del rilascio ufficiale, WhatsApp vuole informare gli utenti di porre fine a qualsiasi malinteso sulle nuove politiche. Ha avviato una nuova campagna per dire agli utenti cosa intendono per cambiamento nella politica. L’app di messaggistica di proprietà di Facebook ha dichiarato in un blog: “Oggi condividiamo piani aggiornati su come chiederemo agli utenti di WhatsApp di rivedere i nostri termini di servizio e la politica sulla privacy. In precedenza abbiamo riscontrato una grande quantità di informazioni errate su questo aggiornamento e continuiamo a lavorare sodo per chiarire qualsiasi confusione “. WhatsApp aveva precedentemente utilizzato gli stati per istruire le persone sulla nuova politica sulla privacy e sul suo vero significato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *