in

Ethereum contro Cardano? Che funziona meglio per i trader

Il conflitto tra Ethereum e Cardano ha sconvolto Twitter criptato nell’ultima settimana. Da quando è stato annunciato l’aggiornamento di Berlino, si prevede che il prezzo di Ethereum aumenterà, tuttavia, si osserva il contrario negli scambi spot.

Le altcoin con capitalizzazione di mercato da bassa a media come DOT, ADA, LINK, FIL, THETA sono tornate in auge. Ora, questi altcoin migliori sono diminuiti di prezzo, proprio come Ethereum, ma il loro volume di scambi di 24 ore aumenta ogni giorno.

Le metriche del primo trimestre del 2021 per Ethereum forniscono un quadro chiaro e forniscono un riepilogo on-chain di Ethereum. Con una media di oltre 586.000 indirizzi attivi giornalieri, un aumento di 4,44 milioni di indirizzi con un saldo, 933,6 miliardi di dollari di Ethereum oggetto di transazioni on-chain e il 96,67% della redditività media da inizio anno, Ethereum avrebbe dovuto tornare.

Tuttavia, in questo trimestre oltre 3.986 milioni di ETH sono stati scambiati. Questo potrebbe aver costruito la narrativa della carenza, ma non ha avuto un impatto sul prezzo. L’aumento del volume ha mostrato che c’è liquidità, tuttavia ciò non ha influito sul prezzo e continua a diminuire al momento della scrittura.

Numero di indirizzi ETH che trattano 0,1+ ETH || Fonte: Twitter

Tuttavia, per Cardano, la capitalizzazione di mercato dell’asset è quasi nove volte dall’ultimo trimestre. La dominanza del mercato era del 2,17% e il prezzo attuale è del 22,9% lontano da ATH. Proprio come Ethereum, il volume degli scambi di Cardano è aumentato di oltre il 68% nelle ultime 24 ore.

Per Cardano, il sentimento continua a rimanere ribassista, proprio come lo è per Ethereum. Tuttavia, nel caso di Ethereum, il sentiment è attualmente orientato verso la neutralità, in base all’attività delle opzioni. A prima vista, può sembrare chiaro che Ethereum è un vincitore poiché il 95% degli HODLer in ETH è redditizio contro il 55% di Cardano.

Ciò che è interessante dall’analisi sulla catena di intotheblock, tuttavia, è che la crescita netta della rete è positiva e relativamente più elevata nel caso di Cardano. Nel caso di ETH, potrebbe essere arrivato alla saturazione a causa di ritardi nel lancio e nell’implementazione degli aggiornamenti.

L’attività di scambio di derivati ​​ha avuto un impatto sul prezzo di ETH, ma quando si confrontano le due attività nel portafoglio di un trader al dettaglio, la percentuale di profitto dipende in gran parte dal punto di ingresso e dal prezzo di acquisto di ciascuna attività. Sebbene possa essere intuitivo presumere che ETH abbia un effetto di rete, miner e comunità più forte, quindi sta vincendo questa lotta; ma potrebbe non essere necessariamente vero.

Cardano ha implementato gli aggiornamenti più velocemente di Ethereum e del 55% di HODLer, non tutti stanno vendendo a differenza del caso con Ethereum al livello di prezzo attuale. Potrebbe esserci un’altra alternativa alla vittoria della guerra, bilanciando ETH e ADA nel portafoglio e gli operatori al dettaglio possono essere visti impiegare la media del costo del dollaro per ridurre le perdite non realizzate da ETH nel tempo.


Iscriviti al nostro Newsletter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *