in

Effetto querela XRP? il CEO di questo scambio afferma che la vendita di “titoli non registrati” è un “crimine inventato”

CEO e fondatore di Shapeshift Erik Voorhees ha condiviso i suoi pensieri sull’idea di vendere titoli non registrati e ha parlato di un periodo in cui la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha accusato Voorhees di offrire pubblicamente azioni non registrate.

Definendolo “immondizia totale non crimine” Voorhees ha detto di aver dovuto “trattare” con l’agenzia federale per quasi un anno. Di conseguenza, l’amministratore delegato ha affermato di aver speso “centinaia di migliaia di dollari” in avvocati per concludere definitivamente con la Commissione. Voorhees ha rivelato l’importo della transazione e ha detto:

“… cinquantamila dollari per il crimine di aver costruito una società in cui la gente voleva investire e di far guadagnare agli investitori un mucchio di soldi.”

Nell’aprile 2012, quando Bitcoin veniva scambiato a meno di $ 10, Voorhees ha lanciato SatoshiDICE, un popolare sito Web di giochi di dadi che ha sostenuto essere il più antico del suo genere che ha permesso agli utenti di scommettere sui dadi utilizzando Bitcoin.

L’anno successivo, nel luglio 2013, Voorhees ha venduto il sito per 126.315 BTC, uno dei più grandi affari conclusi in Bitcoin in quel momento. Tuttavia, nel giugno 2014, la SEC addebitato Voorhees per la vendita pubblica di azioni di SatoshiDICE tramite un’offerta non registrata. Ma Voorhees ha raggiunto un accordo con l’autorità federale e ha pagato quasi $ 15.843 di profitti e una penale del valore di $ 35.000.

Ricordando l’incidente Voorhees ha ammesso oggi che, sebbene le autorità di regolamentazione possano avere buone intenzioni, il loro impatto complessivo è “negativo” per l’ecosistema poiché ritiene che sLa vendita di titoli non registrati è infatti un crimine inventato. Ha inoltre aggiunto:

“Certamente non ero un fan del governo prima di questo, e dopo di esso, sono giunto ancora più fermamente alla conclusione che questi regolatori lo sono, capisco che molti di loro abbiano buone intenzioni, ma penso che gran parte del loro effetto sia dannoso a brave persone che stanno cercando di costruire cose buone “.

Più recentemente, adopo che la SEC ha accusato la società di criptovaluta Ripple per presunta offerta di sicurezza illegale tramite XRP, il CEO dell’azienda Brad Garlinghouse ha espresso il suo dispiacere allo stesso. Secondo lui, la causa SEC era un attacco contro l’intero ecosistema crittografico.


Iscriviti al nostro Newsletter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *