in

Ecco come puoi proteggere il tuo Mac dall’ultimo malware macOS

Recentemente, Cupertino ha rilasciato una significativa patch di sicurezza per il suo sistema operativo macOS. L’azienda corregge un grave bug di sicurezza che consentirebbe al malware di aggirare molte limitazioni di sicurezza di Apple sul sistema operativo.

Ma ora, un mucchio di software dannoso può infettare i computer dell’azienda e spiare le attività degli utenti Apple, come da rapporti. Il malware recente può abusare di una scappatoia utilizzata dagli aggressori per infettare i dispositivi tramite gli sviluppatori, come da Rapporto di TechCrunch.

L’anno scorso, questa vulnerabilità era stata identificata. È stato in grado di infettare il computer degli sviluppatori e rubare i dati dell’utente. Un altro rapporto suggerisce che il malware XCSSET è stato anche in grado di accedere a webcam, microfono e registrazione dello schermo. Stava aggirando le restrizioni di Apple necessarie per l’autorizzazione dell’utente.

Inoltre, gli sviluppatori di questo spyware possono anche infettare il dispositivo degli utenti “trasportando” il loro programma dannoso in un’app valida. Ha aiutato gli aggressori ad ottenere l’accesso all’autorità richiesta per registrare lo schermo di un utente o per accendere la webcam o il microfono. Secondo un rapporto, queste potrebbero essere tutte le app che gli utenti consentono frequentemente, come Zoom, Skype o Slack.

TechCrunch riporta inoltre che il malware è stato anche in grado di utilizzare i difetti per accedere agli account di un utente da Safari, quindi spingere una versione “sviluppo” di Safari che consente loro di tenere traccia di tutta la tua attività di navigazione. L’uso dell’autorizzazione della webcam significa che le tue password vengono rubate. Tuttavia, la situazione è stata avvertita dall’ex consulente dell’intelligence e leaker Edward Snowden.

Grazie ad Apple che è stata corretta questa falla di sicurezza con macOS 11.4, rilasciato lunedì. Consigliamo agli utenti di installare l’ultimo aggiornamento di macOS. Perché può proteggerli da questa vulnerabilità. Ma consigliamo anche loro di evitare qualsiasi altro programma ostile per i loro Mac. Devono utilizzare fonti affidabili e affidabili durante l’installazione del software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *