in

Ecco come prevenirlo

A causa della funzione di trasparenza del monitoraggio delle app di Apple, diversi giganti della tecnologia, in particolare Google e Facebook, hanno offeso l’avvento di Apple Aggiornamento iOS 14.5. La funzionalità di trasparenza del tracciamento delle app di Apple consente agli utenti di non essere tracciati da app di terze parti e impedire a queste app di raccogliere dati dal proprio iPhone.

Ci sono molti giganti della tecnologia che si sono opposti alla funzionalità di Apple; tuttavia, Facebook è stato il più esplicito riguardo ai suoi problemi con la funzione. Secondo Facebook, gli utenti che disattivano il monitoraggio bloccherebbero la loro pubblicità mirata. Di conseguenza, non solo il loro reddito, ma anche il reddito di molte piccole imprese avrà un impatto.

Tenendo presente che circa il 4% degli utenti iOS in America ha effettivamente consentito alle app di terze parti di tracciarli, si può affermare con sicurezza che agli utenti Apple piace e apprezzano sicuramente questo controllo sui propri dati.

Tuttavia, c’è un problema. Se pensi che Facebook non possa più raccogliere i tuoi dati dopo aver impostato la Trasparenza del monitoraggio delle app di Apple come preferito, potresti sbagliarti perché Facebook ti sta ancora monitorando.

Secondo i rapporti, Facebook può ancora raccogliere alcuni dati dai suoi utenti. E l’azienda lo fa principalmente attraverso le attività dei propri utenti. Inoltre, questo è un tipo di accumulo di dati che Trasparenza del monitoraggio delle app di Apple la funzione non è in grado di affrontare. Tuttavia, abbiamo buone notizie per tutti voi che questa raccolta di dati può essere controllata e interrotta.

Per capire come sia successo, diamo un’occhiata ad alcune immagini. Quando vengono caricate su Facebook, le foto da iPhone possono contenere geotag che possono consentire a Facebook, o quasi a chiunque, di conoscere la tua posizione.

Inoltre, se vieni taggato in una foto su Facebook e quella foto ha un geotag, Facebook lo registra automaticamente come tua posizione attuale, secondo un report emesso da HotHardware. Questo scambio di dati è consentito a

“scambio di informazioni tra la società di social media e i suoi clienti”.

In questi casi,

“l’iscrizione a particolari registri aziendali può eventualmente significare trasferire i tuoi dati su Facebook”.

Ecco come impedire a Facebook di seguirti

Puoi adottare alcune misure di opposizione per impedire a Facebook di raccogliere i tuoi dati, come disattivare la geolocalizzazione su iOS e Android. Di conseguenza, nel caso in cui pubblichi un’immagine su Facebook, non è associato alcun tag di geolocalizzazione.

Oltre a questo, puoi impedire alle persone di taggarti nelle foto senza la tua approvazione dalle impostazioni di Facebook. Per fare ciò, dovrai accettare personalmente tutti i tag da visualizzare sulla tua timeline e le persone a cui non sarai più in grado di taggarti se non le permetti. Se hai bisogno, in particolare quelli con tag locali, puoi tornare ai vecchi post e rimarcarli,

Non puoi interrompere completamente lo scambio di dati con Facebook a meno che non smetti completamente di utilizzare l’app. Oppure usa una VPN se lo fai. Se non utilizzi una VPN, Facebook può raccogliere almeno l’indirizzo IP del dispositivo e utilizzarlo per individuare la tua posizione.

Inoltre, non solo Facebook sta facendo questo, quasi tutti i servizi online raccolgono almeno alcune delle tue piccole informazioni quando lo usi. Tuttavia, disattivare l’indicatore di posizione sul dispositivo è un inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *