in

Dogecoin (DOGE) per essere integrato senza fiducia nella Mainnet di Flare. Cos’altro?

immagine dell'articolo

Vladislav Sopov

Flare Networks, un team dietro la blockchain Flare (FLR) compatibile con EVM, condivide alcuni dettagli del design della sua tokenomica

Contenuti

  • Dogecoin (DOGE) diventa asset di utilità con Flare
  • Più risorse saranno supportate sulla mainnet

I rappresentanti di Flare Networks si sono recati su Twitter per condividere alcuni dettagli sulla futura tokenomica della piattaforma. Il possessore di ogni token integrato dal sistema potrà guadagnare ricompense in più asset.

Dogecoin (DOGE) diventa asset di utilità con Flare

Secondo il recente post su Twitter del team di Flare Networks, Dogecoin (DOGE), un token memetico sovrastimato che ha assistito a un rally del 5.000% negli ultimi 90 giorni, sarà integrato dai meccanismi di Flare sin dal primo giorno della sua mainnet.

In che modo le reti Flare utilizzerebbero DOGE?
Immagine via Twitter

Dogecoin (DOGE) sarà perfettamente integrato negli smart contract di Flare insieme a XRP, Stellar Lumens (XLM) e Litecoin (LTC). Di conseguenza, l’intera gamma di token Flare sarà accettata nelle dApp e DeFis basate su Flare.

Inoltre, il token FLR nativo di Flare verrà guadagnato dagli utenti per coniare i materiali sintetici delle risorse integrate sulla blockchain Flare (FLR).

L’ultimo ma non meno importante, Flare (FLR) lo farà servire come garanzia per il processo di conio e come gettone di ricompensa per Flare Time Series Oracle (FTSO), un tipo specifico di partecipanti al consenso di rete in Flare.

Più risorse saranno supportate sulla mainnet

Flare (FLR) non ha intenzione di fermarsi poiché DOGE, LTC, XLM e XRP sono integrati nel suo ambiente di contratto intelligente. Il suo team ha dichiarato che in futuro verranno aggiunte altre reti a Flare.

La creazione di un ambiente di smart contract sicuro multi-blockchain è il fondamento logico alla base di questa pratica:

Ogni rete contribuisce al consenso di Flare. #UnleashingValue

Come coperto da U.Oggi in precedenza, la blockchain Flare (FLR) che unisce la compatibilità EVM con il meccanismo di consenso Avalanche, inizierà a funzionare sulla rete principale entro giugno-luglio 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *