in

Concordium raccoglie $ 36 milioni per lanciare MainNet entro giugno.

Concordium, una blockchain incentrata sulla privacy, ha appena completato il suo quarto round di finanziamento in cui l’azienda ha raccolto $ 36 milioni; questo ha spinto la valutazione della società blockchain a circa $ 1,5 miliardi. Il round di finanziamento si è concentrato sul posizionamento privato della sua criptovaluta GTU.

Il capitale raccolto verrebbe utilizzato per espandere i lavori della blockchain. Sarebbe anche utilizzato per sviluppare ulteriormente la sua funzionalità, decentralizzare ulteriormente il suo lancio sulla mainnet e elencare l’asset crittografico su alcuni importanti scambi crittografici.

Il fondo verrebbe anche utilizzato per migliorare i suoi protocolli e strumenti di base menzionati nella recente pubblicazione roadmap della blockchain. Ciò porterebbe a un miglioramento delle sue caratteristiche di privacy e identità.

Secondo il CEO di Concordium, Lone Fonss Schroder, afferma: “Negli ultimi mesi abbiamo riscontrato un grande interesse da parte di aziende e sviluppatori di tutto il mondo. Il codice blockchain di Concordium è appena diventato disponibile pubblicamente, consentendo agli sviluppatori in generale e agli sviluppatori RustLang in particolare di creare le loro applicazioni su Concordium. “

L’adozione della tecnologia blockchain da parte delle masse affronta così tante sfide e, con la blockchain di Concordium, tutte queste sfide vengono prese in considerazione. Ciò significa che le esigenze degli sviluppatori e delle aziende sono state prese in considerazione per mitigare eventuali modifiche normative che potrebbero verificarsi in futuro.

Sono già in atto piani per lanciare la blockchain Concordium entro giugno 2021 e anche la sua criptovaluta sarebbe quotata quasi immediatamente negli scambi di criptovaluta.

Mentre altre blockchain affrontano diverse sfide, la blockchain di Concordium consente transazioni veloci e sicure con una commissione di transazione stabile che non è soggetta alle fluttuazioni del tasso di cambio della criptovaluta.

Il suo utilizzo di un modello Proof-of-Stake gli conferisce un ulteriore vantaggio rispetto alla blockchain del modello Proof-of-Work più ampiamente utilizzata utilizzata da monete digitali come Bitcoin ed Ethereum. Il modello del Concordium consuma una quantità minima di energia rispetto a quella della blockchain di Bitcoin, che ha raccolto critiche per il suo alto livello di consumo di elettricità che è ben oltre alcuni paesi del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *