in

Come scaricare e configurare un’immagine Ubuntu Desktop VMware

Hai bisogno di installare una VM desktop Ubuntu in formato VMware Workstation sul tuo PC Windows, Mac o Linux? Non riesci a capire come farlo? Possiamo aiutare! Segui mentre esaminiamo come configurare una VM desktop Ubuntu in VMware Workstation.

Immagine Ubuntu Desktop VMware

Download dell’immagine VMware

Se è necessario creare un’immagine VMware di Ubuntu da utilizzare nella workstation VMware, ci sono alcuni modi per farlo. Potresti andare su Ubuntu.com, scaricare l’ISO e installare manualmente il sistema operativo. Oppure puoi scaricare un’immagine VMware già pronta da OSBoxes. In questa sezione della guida ti mostreremo come fare entrambe le cose.

Download da Ubuntu.com

Se preferisci configurare la tua immagine Ubuntu VMWare da zero, dovrai scaricare il file ISO da Ubuntu.com manualmente. Vai su Ubuntu.com e trova la scheda “Download”.

Fare clic su “Download”. Una volta fatto, apparirà una finestra pop-up sullo schermo. In questa finestra, individua la sezione “Ubuntu Desktop” e seleziona 20.04 LTS. Dopo aver selezionato questo pulsante, verrai guidato attraverso il processo di download.

Il processo di download dovrebbe iniziare istantaneamente. Il file ISO di Ubuntu ha una dimensione di circa 2,7 GB. Di conseguenza, il download potrebbe richiedere un paio di minuti. Al termine del processo, passa alla sezione successiva della guida.

Ottenere un’immagine VMWare di OSBoxes

Se non sei affatto interessato a occuparti dell’installazione di Ubuntu e dei file ISO, puoi scaricare una versione preconfigurata di Ubuntu su misura per VMware. L’unico svantaggio di questo metodo è che non puoi personalizzare la password o il nome utente.

Per avviare il download, vai su Pagina OSBox di Ubuntu. Una volta lì, cerca Ubuntu 20.04 LTS. Quindi, fare clic sulla scheda “VMware”. Facendo clic su questa scheda, vedrai “VMware (VMDK) 64 bit”, seguito da un collegamento per il download.

Fare clic sul collegamento per il download per ottenere un file VMDK di Ubuntu compresso. Il download non dovrebbe richiedere molto tempo, poiché ha una dimensione di circa 1,9 GB. Quando il download è completo, apri il tuo file manager, seleziona “Download”, fai clic con il pulsante destro del mouse su “64bit.7z” e decomprimilo per usarlo come immagine VMware.

Dopo aver decompresso il file VMDK dall’archivio “64bit.7z”, rinominarlo da “Ubuntu 20.04.2 (64bit) .vmdk” a “Ubuntu.vmdk”.

Configurazione della macchina Ubuntu VMware

Ora che Ubuntu è stato scaricato (tramite ISO o VMDK da OSBox), è il momento di configurare la VM in VMware. Segui le istruzioni riportate di seguito che corrispondono al tuo caso d’uso.

Configurazione di Ubuntu in VMware tramite immagine ISO scaricata

Innanzitutto, apri VMware Workstation 16 su Linux, Windows o qualsiasi sistema operativo che stai utilizzando come sistema operativo host. Una volta aperto, individuare il pulsante “Crea una nuova macchina virtuale” nella scheda Home in VMWare. In alternativa, seleziona “File”, seguito da “Nuova macchina virtuale”.

Dopo aver fatto clic su “Nuova macchina virtuale”, verrà visualizzata una procedura guidata. Questa procedura guidata ti aiuta a configurare la tua nuova VM. Selezionare l’opzione “Tipica (consigliata)” e selezionare “Avanti” per passare alla pagina successiva.

Nella pagina successiva, individua “Usa immagine ISO” e fai clic su di essa con il mouse. Quindi, seleziona “Sfoglia” e cerca il tuo file ISO di Ubuntu sul computer.

Con la ISO caricata in VMware Workstation, vedrai “Easy Install Information”. In questa pagina, inserisci il tuo nome completo, il nome utente Ubuntu preferito e una password. Quando è in basso, premere “Avanti”.

Ora devi nominare la tua VM. Per impostazione predefinita, è impostato come “Ubuntu 64 bit”. Lascialo e premi “Avanti” per continuare. Oppure rinominalo e premi “Avanti”.

Nella pagina successiva, seleziona “Archivia disco virtuale come file singolo”. Quindi, fare clic sul pulsante “Avanti” per continuare. Quindi, dopo essere passati alla pagina successiva, selezionare “Fine” per chiudere la procedura guidata.

Quando fai clic su “Fine”, Ubuntu dovrebbe avviarsi immediatamente e iniziare l’installazione della VM. Al termine dell’installazione, sarà pronto per l’uso!

Configurazione di Ubuntu in VMware tramite OSboxes VMDK

Per configurare una VM Ubuntu con gli OSBox VMDK scaricati, procedi come segue. Innanzitutto, fai clic sulla scheda Home e seleziona “Crea una nuova macchina virtuale”. Quindi selezionare “Tipico (consigliato)”.

Nella pagina successiva, seleziona “Installerò il sistema operativo in seguito”. Non è necessario installare il sistema operativo, in quanto è già impostato sul VMDK che abbiamo scaricato da OSBoxes.

In “Seleziona un sistema operativo guest”, scegli “2. Linux “e premere il pulsante” Avanti “per continuare.

Nella pagina successiva, impostare il nome come “Ubuntu” e fare clic su “Avanti” per passare alla pagina successiva. Dopo aver scelto un nome, seleziona “Archivia disco virtuale come file singolo”.

Selezionare il pulsante “Fine” per chiudere il programma di installazione. Quando il programma di installazione è chiuso, vai alla tua VM “Ubuntu” nella barra laterale della libreria e fai clic con il tasto destro su di essa. Quindi, seleziona l’opzione “Apri directory VM”.

All’apertura della directory VM, elimina Ubuntu.vmdk. Quindi, apri una seconda finestra del file manager e trascina il file Osboxes “Ubuntu.vmdk” (che hai rinominato da “Ubuntu 20.04.2 (64 bit) .vmdk” a “Ubuntu.vmdk” in precedenza) nella directory VM.

Dopo aver scambiato il file VMDK, torna alla VM “Ubuntu” nella barra laterale “Libreria” in VMware e seleziona “Avvia questo sistema operativo guest” per accenderlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *