in

Come potrebbe andare a finire la faida tra IOTA Foundation e IOTA AS?

IOTA ha avuto un viaggio interessante dall’essere classificato al 4 ° posto nelle classifiche di CoinMarketCap all’essere lungo tra i primi 10, con la criptovaluta ora la 28a più grande criptovaluta con una capitalizzazione di mercato di $ 5,77 miliardi. In effetti, IOTA è stato recentemente nelle notizie dopo che il tanto atteso nuovo network Chrysalis è andato in diretta, con la Fondazione IOTA accogliente come una “nuova alba”.

Detto questo, non tutto sta andando bene all’interno della stessa comunità IOTA.

Secondo a David Sønstebø, co-fondatore di IOTA,

“La Fondazione IOTA ha rilasciato una falsa dichiarazione pubblica riguardo a IOTA AS, ovviamente, è necessaria una risposta pubblica”.

Le dichiarazioni di Sønstebø sono arrivate dopo aver affermato che una manciata di persone nella Fondazione IOTA deciso manomettere il libro mastro per trasferire in loro possesso gettoni di custodia IOTA AS verificabili. Sønstebø ha anche affermato che la Fondazione IOTA ha detto alle persone di fare riferimento a IOTA AS per i reclami e quindi ha rubato i token dalle persone che avrebbero dovuto rivendicare dall’entità.

La Fondazione IOTA ha subito un duro colpo tempo fa dopo che gli utenti IOTA perso diversi milioni euro come il portafoglio ha avuto un exploit che ha permesso a un aggressore di sottrarre fondi. Il tentativo di risarcire gli utenti è stato accolto dal fondatore di IOTA che è stato rimosso dal canale Discord privato.

All’epoca, sosteneva Sønstebø, poche vittime nel processo vocalizzato le loro preoccupazioni affermando che la Fondazione IOTA ha mentito loro attivamente e diffamato l’esecutivo IOTA nel processo.

“Piuttosto che renderle complete, la Fondazione IOTA ha mentito direttamente alle vittime sostenendo che le nostre dichiarazioni di rimborso delle vittime non erano state sanzionate”, ha aggiunto.

Perché è successo questo?

Come per Sønstebø’s blog, la mancanza di comunicazione ha svolto un ruolo fondamentale nel contraccolpo.

“IOTA AS non è mai stato informato. Non ci sono state comunicazioni dalla IOTA Foundation a IOTA AS e numerosi accordi precedenti che IOTA AS manterrà effettivamente la custodia di detti token “.

Ha continuato a dire,

“Poiché la strategia della Fondazione è quella di influenzare la comunità con distrazioni e promesse di iota gratuiti che non appartengono a loro, la verità deve venire fuori in questo modo”.

Il cofondatore ha concluso postulando due possibili scenari per il futuro,

“Vedo solo due risultati realistici: o la Fondazione IOTA ripristina immediatamente questa proposta di forziere del tesoro e limita il suo danno auto-inducente su IOTA, o una complicata battaglia legale e probabili indagini della Fondazione sembrano inevitabili”.

Il co-fondatore è stato nelle notizie pochi mesi fa dopo che la natura della sua uscita acrimoniosa ha catturato molti titoli. A dicembre, la Fondazione aveva annunciato che “gli interessi di David e gli interessi della Fondazione IOTA sono divergenti in modo significativo”. Il co-fondatore, tuttavia, ha replicato lo stesso con,

“Respingo categoricamente questa rappresentazione della mia persona palesemente falsa, dubbiosamente motivata e diffamatoria.”


Iscriviti al nostro Newsletter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *