in

Come formattare una scheda SD in ExFat in Ubuntu

Il file system exFat è uno dei migliori formati da utilizzare su una scheda SD, soprattutto se la tua scheda SD viene utilizzata su Android, poiché ha un sacco di funzioni utili. In questa guida, ti mostreremo come formattare la tua scheda SD in ExFat su Ubuntu.

Si prega di notare che sebbene queste istruzioni si concentrino su Ubuntu, queste istruzioni funzioneranno su tutti i sistemi operativi basati su Linux. Se è necessario formattare in ExFat e non utilizzare Ubuntu, non esitate a seguirci.

Opzione 1: dischi Gnome

Il modo migliore per formattare una scheda SD nel formato di file ExFat in Ubuntu è con il Applicazione Gnome Disks. Questo programma ha il supporto integrato per ExFat e una GUI semplice che chiunque può capire, anche i principianti.

Per iniziare, devi assicurarti che sul tuo PC Ubuntu Linux sia installato Gnome Disks. Se non lo hai configurato, avvia un terminale sul desktop Ubuntu Linux premendo Ctrl + Alt + T sulla tastiera o cercando “Terminale” nel menu dell’app.

Una volta aperta la finestra del terminale, utilizzare il pulsante apt install comando di seguito per installare l’app Gnome Disks sul tuo PC Ubuntu. Oppure, se preferisci non utilizzare il terminale, avvia Ubuntu Software, cerca “Disks” o “Gnome Disks” e installa il software in questo modo.

Nota: se non stai utilizzando Ubuntu, puoi installare lo strumento Gnome Disks abbastanza facilmente visitando il sito Web Pkgs.org. Oppure, cercando l’app tramite Gnome Software o KDE Discover.

sudo apt install gnome-disk-utility

Ora che l’applicazione Gnome Disks è installata, avviala cercando “Disks” nel menu dell’app. Puoi anche avviarlo con “gnome-disk-utility” dal prompt del terminale, se necessario.

Con i dischi Gnome aperti sul desktop di Ubuntu, segui le istruzioni dettagliate di seguito per formattare la tua scheda SD in formato ExtFat.

Passo 1: Collega la tua scheda SD a Ubuntu tramite un lettore di schede USB o lo slot per lettore di schede SD integrato nel tuo PC. Dopo averlo collegato, Gnome Disks dovrebbe mostrarlo automaticamente nella barra laterale di sinistra.

Se non vedi il tuo dispositivo, chiudi e riavvia Gnome Disks.

Passo 2: Individua il tuo dispositivo con scheda SD nella barra laterale e selezionalo con il mouse. Dopo averlo selezionato con il mouse, individua il menu nell’angolo in alto a destra e fai clic su di esso.

All’interno del menu, seleziona l’opzione “Formatta disco”. Selezionando questo ti permetterà di cancellare la tua scheda SD. Dopo aver fatto clic su “Formatta disco”, verrà visualizzato un menu. Scegli “Non sovrascrivere i dati esistenti (veloce)”.

Nella seconda casella, seleziona “Compatibile con sistemi moderni e dischi rigidi> 2 TB (GPT). Avrai bisogno di questa opzione per usare ExFat.

Scegli “Formato” quando entrambe le opzioni di menu sono impostate.

Passaggio 3: Quando il tuo dispositivo è formattato, tutte le partizioni sono sparite. Da qui, individua il simbolo “+” e fai clic su di esso con il mouse. Questo pulsante farà apparire il nuovo menu della partizione.

Usa il cursore della partizione e usalo per scegliere la dimensione della partizione. Quindi, fare clic su “Avanti”.

Passaggio 4: Trova la casella di controllo “Altro” e fai clic su di essa con il mouse. È necessario scegliere questa opzione, poiché “ExFat” si trova in quest’area.

Dopo aver fatto clic su “Altro”, fare clic sulla casella di controllo con “exFAT”. Selezionando questa opzione, Gnome Disks formatta la tua partizione in “exFAT”.

Fare clic su “Crea” per completare il processo.

Opzione 2 – Terminal

Sebbene Gnome Disks sia chiaramente il modo più semplice per formattare un disco, non è l’unico modo per farlo. È inoltre possibile formattare una chiavetta USB nel formato ExFat tramite il terminale.

Per iniziare, apri una finestra di terminale. Puoi aprire una finestra di terminale premendo Ctrl + Alt + T sulla tastiera o cercando “Terminale” nel menu dell’app.

Una volta aperta la finestra del terminale, utilizzare il file lsblk comando per visualizzare tutti i dispositivi a blocchi collegati sul tuo computer. Individua l’etichetta della tua scheda SD. In questo esempio, l’etichetta dell’unità è /dev/sde1. Il tuo sarà diverso.

Dopo aver trovato l’etichetta dell’unità, puoi creare un nuovo file system sul dispositivo. Per farlo, usa il mkfs.exfat comando. Questo comando riscriverà la tabella delle partizioni e la riformatterà in modo che tutto venga cancellato.

sudo mkfs.extfat /dev/sde1

Al termine del comando, vedrai “File system creato con successo”. Questo è il modo in cui sai che il processo è completo. A questo punto, puoi verificare che il file system stia effettivamente eseguendo ExFat eseguendo il lsblk -f comando.

lsblk -f

Il comando precedente elenca ogni dispositivo a blocchi ma mostra anche il file system collegato al dispositivo. Quindi, individua la tua scheda SD che hai formattato e guarda sotto la colonna “FSTYPE” per confermare che la formattazione ha avuto successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *