in

come comprimere una cartella [Guide]

Hai bisogno di comprimere una cartella sul tuo PC Ubuntu ma non sai come farlo? Se è così, questa guida è per te. Segui mentre esaminiamo i modi in cui puoi comprimere una cartella su Ubuntu!

Come comprimere una cartella – File manager di Ubuntu

Ubuntu file manager è il modo più semplice per comprimere una cartella su Ubuntu. La ragione? Non è necessario fare confusione con gli strumenti per la creazione di archivi e tutto è molto semplice.

Per avviare il processo di zippare una cartella in Ubuntu con il file manager di Ubuntu, avvia il file manager di Ubuntu. Una volta aperto, segui le istruzioni dettagliate di seguito.

Passo 1: All’interno del file manager di Ubuntu, individua la cartella che stai cercando di comprimere in un archivio ZIP. In questo esempio, useremo la cartella “Documenti”.

Passo 2: Una volta individuato il file che desideri comprimere con il file manager di Ubuntu, fai clic destro su di esso con il mouse. Dopo aver fatto clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella, cercare nel menu di scelta rapida l’opzione “Comprimi” e fare clic su di essa.

Passaggio 3: Dopo aver cliccato sull’opzione di menu “Comprimi”, apparirà una finestra pop-up con “Crea archivio” su di essa. In questa finestra, fai clic sulla casella di controllo che dice “.zip”

Passaggio 4: Ora che hai selezionato “.zip” nella finestra “Crea archivio”, vai alla casella di testo “Nome archivio”. Da lì, scrivi il nome del tuo nuovo file ZIP.

Premi il pulsante “Crea” quando hai inserito il nome del tuo file ZIP. Quando il pulsante “Crea” è selezionato, il file manager di Ubuntu inizierà a comprimere la cartella selezionata in un archivio ZIP.

Come comprimere una cartella – PeaZip

Un altro modo per comprimere una cartella su Ubuntu è con PeaZip. PeaZip è uno strumento per la creazione di archivi incredibilmente facile da usare per Linux e per altre piattaforme. Può creare archivi ZIP e altri formati e lo fa molto bene.

Sfortunatamente, PeaZip non è preinstallato su nessun sistema operativo Linux nel mainstream. Quindi, prima che possiamo mostrarti come comprimere una cartella con questa eccellente app, dovrai installarla.

Ci sono alcuni modi per far funzionare PeaZip su Ubuntu. Detto questo, il modo più semplice sembra essere tramite Flatpak. Per avviare l’installazione, apri una finestra di terminale e segui questa guida per configurare Flatpak sul tuo PC.

Una volta che Flatpak è configurato sul tuo sistema Ubuntu, inserisci i due comandi seguenti per installare PeaZip.

flatpak remote-add --if-not-exists flathub https://flathub.org/repo/flathub.flatpakrepo
flatpak install flathub io.github.peazip.PeaZip

Con PeaZip installato, segui le istruzioni dettagliate di seguito per comprimere una cartella.

Passo 1: Apri PeaZip su Ubuntu cercando “PeaZip” nel menu dell’app. Una volta aperto, trova il menu “File” nell’app e fai clic su di esso. Quindi cerca nel menu “File” “Crea nuovo archivio” e fai clic su di esso.

Passo 2: Dopo aver fatto clic su “Crea nuovo archivio”, fai clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio vuoto in PeaZip. All’interno del menu di scelta rapida, trova l’opzione “Aggiungi cartella” e fai clic su di essa.

Usa il browser di file per individuare la cartella che desideri comprimere in PeaZip. In questo esempio, ci concentreremo sulla cartella “Documenti”.

Passaggio 3: Dopo aver aggiunto la cartella a PeaZip, individuare il pulsante “OK” nella sezione in basso a destra dello schermo. Quindi, fai clic su di esso per avviare il processo di compressione.

Quando il processo di compressione è completo, chiudi PeaZip. L’archivio compresso dovrebbe trovarsi nella stessa cartella della cartella che hai scelto di comprimere.

Come comprimere una cartella – XArchiver

Un altro modo per comprimere una cartella su Ubuntu è con XArchiver. È uno strumento GUI molto simile a PeaZip e può gestire un’ampia varietà di archivi, incluso il formato ZIP. Per avviare il processo, dovrai installare l’app.

Installare XArchiver è piuttosto semplice, poiché viene utilizzato su alcune versioni di Ubuntu. Per avviare il processo di installazione, apri una finestra di terminale. Una volta aperto, usa il file apt install comando di seguito per far funzionare l’app.

sudo apt install xarchiver

Quando l’app è installata, avviala cercando “XArchiver” nel menu dell’app. Quindi, segui le istruzioni dettagliate di seguito.

Passo 1: Trova il menu “Archivio” e fai clic su di esso con il mouse. Da lì, trova “Nuovo” e selezionalo per creare un nuovo archivio.

Passo 2: Dopo aver cliccato su “Nuovo”, apparirà una finestra pop-up. Nella casella “Nome”, digita il nome del tuo nuovo archivio, seguito da “.zip”.

Quindi, in “Tipo di archivio” nella finestra popup, impostalo su “zip” e fai clic su “Crea”.

Passaggio 3: In XArchiver, trova il menu “Azione” e fai clic su di esso con il mouse. Quindi, seleziona il pulsante “Aggiungi”.

Dopo aver cliccato su “Aggiungi”, apparirà una finestra pop-up. Usalo per selezionare una cartella da comprimere. In questa guida, ci concentreremo sulla cartella “Documenti”.

Passaggio 4: Trova il menu “Archivio” e fai clic su di esso con il mouse. Quindi, fare clic su “Salva con nome” per salvare l’archivio appena creato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *