in

Cardano, Enjin, SUSHI Price Analysis: 03 aprile

Sarebbe difficile descrivere come si è comportato il mercato delle criptovalute negli ultimi giorni circa. Da un lato, Bitcoin, la più grande criptovaluta del mondo, ha continuato a scambiare lateralmente al di sotto del livello di $ 60.000. D’altra parte, Ethereum, al momento della stampa, era ben oltre il suo precedente ATH di 2.040 $, con l’alt che toccava i 2.100 $ in classifica.

Sfortunatamente per il resto del mercato, la maggior parte degli alt sembra ancora prendere i loro ordini di marcia da BTC, motivo per cui anche il resto del mercato stava scambiando lateralmente, al momento della scrittura. Così è stato il caso soprattutto di Cardano ed Enjin.

Cardano [ADA]

Fonte: ADA / USD su TradingView

Cardano è stato uno dei migliori performer dell’anno, con la sua azione sui prezzi che lo ha spinto a superare altri alt come LINK, Bitcoin Cash e Litecoin nei grafici di CoinMarketCap. La metà di marzo è stata particolarmente redditizia per i possessori di ADA, con la criptovaluta che ha raggiunto un nuovo ATH nelle classifiche. Al momento della stampa, tuttavia, il consolidamento e un po ‘di stagnazione erano la norma nei grafici di ADA, con l’alt che continua a essere scambiato all’interno dello stesso intervallo per quasi una settimana.

In effetti, il movimento di ADA è stato ben in linea con le proiezioni fatte pochi giorni fa. Sebbene recentemente siano stati osservati brevi impulsi rialzisti, sono stati troppo brevi per avviare e sostenere un trend rialzista.

Eppure, il mercato di Cardano rimane più rialzista che mai. Lo stesso è stato evidenziato dagli indicatori tecnici della criptovaluta mentre il file SAR parabolici gli indicatori tratteggiati erano ben al di sotto del prezzo delle candele, i Indice di forza relativa si stava inclinando verso i tori del mercato.

L’altcoin è stato recentemente nelle notizie dopo che IOHK ha annunciato che Orion Protocol sarebbe stato il primo aggregatore di liquidità per la blockchain Cardano.

Motore [ENJ]

Fonte: ENJ / USD su TradingView

Enjin, l’altcoin al 54 ° posto su CoinMarketCap al momento della stampa, come Cardano prima di esso, ha visto molti movimenti di consolidamento nei grafici dei prezzi negli ultimi giorni. Infatti, nonostante gli aumenti e le correzioni di oltre il 6% solo nell’ultima settimana, ENJ ha continuato a negoziare all’interno dello stesso canale di prezzo.

Va notato, tuttavia, che ENJ era ancora un po ‘lontano dal suo massimo locale nelle classifiche, con un trend rialzista sostenuto che sembrava improbabile nel breve termine.

Questa osservazione è stata sostenuta dagli indicatori tecnici di Enjin come la bocca del Bande di Bollinger stava convergendo per suggerire un calo della volatilità a breve termine, e il Fantastico oscillatore ha rappresentato uno slancio di mercato minimo con lampi di segnali ribassisti.

Enjin ha recentemente raccolto oltre $ 19 milioni per costruire una blockchain NFT basata su Polkadot.

SushiSwap [SUSHI]

Fonte: SUSHI / USD su TradingView

Una delle principali monete DeFi del mercato delle criptovalute, l’azione dei prezzi di SUSHI negli ultimi giorni è stata molto contraria al movimento notato dalla maggior parte del mercato delle altcoin. Mentre artisti del calibro di ADA ed ENJ erano ancora bloccati all’interno di un modello consolidato, SUSHI è aumentato di oltre il 13,5% in oltre 48 ore. Al momento della stampa, mentre lo slancio rialzista dell’alt si era interrotto, sembrava destinato a recuperare tutte le sue perdite dal deprezzamento del mercato del 25 marzo.

Il summenzionato slancio rialzista nel mercato di SUSHI è stato sostenuto dai risultati degli indicatori dell’alt. Mentre il MACD la linea era ben oltre la linea del segnale, il Flusso di denaro Chaikin stava salendo sopra lo zero a suggerire che gli afflussi di capitali erano finalmente più forti dei deflussi di capitali.

Inoltre, mentre SushiSwap è ancora molto lontano dal sorpassare artisti del calibro di Uniswap, vale la pena notare che SUSHI dovrebbe continuare a dare rendimenti a due cifre ai suoi titolari.


Iscriviti al nostro Newsletter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *