in

BTC On-Chain Analysis: CDD mostra vendite insignificanti da parte di detentori di lungo termine

Uno sguardo alle metriche On-Chain per Bitcoin (BTC), in particolare Coin Days Destroyed (CDD), per determinare il comportamento dei possessori a lungo termine.

CDD suggerisce che i detentori a lungo termine hanno realizzato profitti vicino al massimo di $ 40.000 di dicembre 2020. Dopodiché, sono rimasti relativamente dormienti.

Coin Days Destroyed – CDD

CDD è una misura della vivacità in quanto riguarda le transazioni. A differenza del volume delle transazioni semplici, attribuisce maggiore importanza alle monete che non sono state spese per un lungo periodo di tempo.

Pertanto, si ritiene che le monete detenute per lunghi periodi siano più importanti di quelle che non lo sono. Questo perché la loro spesa segnala un cambiamento nel comportamento dei detentori a lungo termine.

L’indicatore si calcola in questo modo:

  • Ogni giorno in cui una moneta rimane non spesa, accumula un “giorno della moneta”.
  • In seguito, questi “giorni moneta” accumulati vengono “distrutti” quando la moneta viene spesa, da cui il nome “Giorni moneta distrutti”.

Ad esempio, un BTC che non viene speso per 100 giorni ha accumulato 100 giorni di monete. Allo stesso modo, 0,5 BTC che non vengono spesi per 200 giorni hanno anche accumulato 100 giorni di monete.

Uno sguardo al CDD in tutta la cronologia dei prezzi di BTC mostra due picchi distinti.

  • 4 dicembre 2018 – 397 milioni di CDD
  • 29 luglio 2019-261 milioni di CDD

Il picco del 4 dicembre sembra essere più simile alla capitolazione poiché il prezzo di BTC era scambiato a $ 4000 in quel momento. D’altra parte, il picco del 29 luglio sembra che i titolari abbiano preso profitto dopo un significativo movimento al rialzo che ha portato BTC a $ 9500.

2020 CDD

Uno sguardo più attento agli indicatori dall’inizio del movimento al rialzo nel 2020 mostra che anche l’attuale CDD è relativamente basso.

Tre picchi distinti sono stati raggiunti alla fine di dicembre 2020 all’inizio di gennaio 2021, con massimi di 60, 55 e 53 milioni di CDD. Tuttavia, è diminuito in seguito.

Questo è interessante poiché mostra che gli hollers a lungo termine hanno preso profitto vicino al massimo di $ 40.000, ma da allora hanno tenuto. Il massimo storico di $ 61.000 non è stato combinato con prese di profitto da parte dei titolari di lungo termine.

Anni di monete distrutti – CYD

Coin Years Destroyed (CYD) è semplicemente una somma mobile di 365 giorni di CDD.

Ha raggiunto un picco di $ 6,728 miliardi il 22 febbraio 2018. Poiché si tratta di una somma mobile di un anno, questo ha misurato tutte le prese di profitto effettuate durante la corsa al rialzo, portando al picco del 2018.

Un’osservazione interessante è che in seguito è notevolmente diminuito.

Ha toccato il fondo tra agosto e settembre 2020. Allo stesso tempo, è aumentato poiché non ha ancora raggiunto i picchi del 2019.

Pertanto, guardando questo indicatore a lungo termine, possiamo determinare che l’attuale quantità di vendite è notevolmente inferiore a quella della corsa al rialzo del 2018.

Conclusione

Per concludere, sia CDD che CYD suggeriscono che l’attuale comportamento dei detentori di lungo termine è molto diverso da quello vicino al picco dei precedenti mercati rialzisti.

Pertanto, a giudicare da questi due indicatori, il massimo non è ancora in.

Per l’ultima analisi di Bitcoin (BTC) di BeInCrypto, fai clic qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo di informazione generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore sulle informazioni trovate sul nostro sito Web è rigorosamente a proprio rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *