in

Bitcoin Bull Mike Novogratz prevede una crisi esistenziale a meno che gli Stati Uniti non creino un dollaro digitale

Mike Novogratz, un investitore veterano e un grande sostenitore di Bitcoin ha notato che gli Stati Uniti si trovano attualmente in una buona posizione economica. Tuttavia, la nazione può affrontare un grave svantaggio competitivo a meno che non crei presto un dollaro digitale.

L’importanza di un dollaro elettronico

Novogratz, amministratore delegato della banca d’affari digitale Galaxy Digital GLXY, ha sottolineato il valore che un dollaro digitale potrebbe portare negli Stati Uniti. In un Venerdì intervista con MarketWatch, ha dichiarato:

“Per me è una crisi esistenziale, abbiamo bisogno di un dollaro digitale”.

Inoltre, l’investitore ha espresso la sua opinione sull’attuale pandemia di COVID e sull’impatto negativo sul mercato statunitense e sul mondo in generale. Ha fatto riferimento ai trilioni di dollari di spesa monetaria e fiscale fatti per aiutare ad eliminare la peggiore delle scosse di assestamento economiche che la malattia ha causato:

“Se la nostra politica fiscale e monetaria inizia a sembrare proveniente da una Repubblica delle Banane … ti imbatterai in un momento Minsky in cui la fiducia si rompe.”

Con la sua dichiarazione, Mike Novogratz ha fatto riferimento a Hyman Minsky, che nel recente passato ha esposto l’opinione secondo cui un periodo di distorsioni nel sistema finanziario alla fine finisce molto male.

L’esistenza di un dollaro digitale sembra ancora più importante dopo alcuni investitori in borsa state avvertendo su un aumento dell’inflazione negli Stati Uniti nelle ultime settimane.

La concorrenza con la Cina

Durante l’intervista, Novgorotz ha affermato che mentre negli Stati Uniti lo sviluppo di un dollaro elettronico è ancora in discussione e le ricerche, la Cina ha sparato la prima salva sul fronte della valuta digitale.

La più grande economia dell’Asia trasmette un grande sostegno al suo yuan digitale. Secondo alcuni esperti del settore, la sua nuova moneta è un’arma che il paese può utilizzare per competere con gli Stati Uniti e altre economie sviluppate.

Come riportato di recente da CryptoPotato, l’amministratore delegato di PayPal Peter Thiel ha affermato che Bitcoin potrebbe essere utilizzato come arma finanziaria cinese contro gli Stati Uniti

Nel frattempo, Novogratz ha affermato che non ci sono “prove del fatto che il governo cinese abbia acquistato Bitcoin” e ancor meno che lo utilizzi come arma, riferendosi ai commenti di Peter Thiel:

“A volte gli piace dire cose provocatorie.”

OFFERTA SPECIALE (sponsorizzata)

Binance Futures 50 USDT FREE Voucher: Usa questo link per registrarti e ottenere il 10% di sconto sulle commissioni e 50 USDT quando fai trading con 500 USDT (offerta limitata).

Offerta speciale PrimeXBT: usa questo link per registrarti e inserire il codice POTATO50 per ottenere il 50% di bonus gratuito su qualsiasi deposito fino a 1 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *